Dialogo ancora aperto tra credenti e non credenti con l’Arcivescovo di Ravenna-Cervia come guida. Torna per il terzo anno l’iniziativa lanciata dal Settore Apostolato Biblico della Diocesi per una lettura esperienziale della Bibbia, a partire dalle domande di chi non crede o è in ricerca. Dopo il successo dell’iniziativa “So-Stare con la Parola” (oltre 200 partecipanti) che in occasione della Notte d’Oro ha messo in dialogo passi della Sacra Scrittura con i testi e la musica di Fabrizio De André, ora la proposta è quella di un percorso continuativo di approfondimento della Bibbia, a partire da grandi temi della vita, come la morte, la libertà e la vocazione.

Questo vuole essere i “Venerdì della Bibbia”. E sarà l’arcivescovo di Ravenna-Cervia, monsignor Lorenzo Ghizzoni, a mettersi in dialogo con chi parteciperà nel corso di cinque appuntamenti, il venerdì sera, alle 20.45 nella Sala Ravegnana Radio.
Il primo incontro è in programma venerdì 25 ottobre. Si parlerà di “Reincarnazione, immortalità e risurrezione”, a partire dal passo della risurrezione di Lazzaro e in particolare dal versetto “Gridò a gran voce: ‘Lazzaro, vieni fuori!” (Giovanni 11, 43).
Il “mistero” del male, la libertà, la vocazione e la vita cristiana saranno gli altri temi che l’arcivescovo affronterà negli appuntamenti successivi in programma il 22 novembre, il 24 gennaio, il 21 febbraio e il 20 marzo.