Le piccole telecamere consentono riprese video e audio attivabili direttamente dall’Agente, con registrazione in HD

Anche la Polizia Locale di Cervia avrà le sue “bodycam”. L’annuncio è stato dato ieri, giovedì 24 ottobre: inizialmente sono otto gli occhi elettronici hi-tech in dotazione, che saranno utilizzati dal personale operativo, adeguatamente formato. Le “bodycam” sono vere e proprie telecamere agganciate alla divisa degli operatori della Polizia Locale che consentono di riprendere ciò che vede l’Agente. Sono munite di un obiettivo grandangolare ad ampio spettro in grado di inquadrare tutto ciò che avviene davanti all’operatore e di sensori infrarossi che ne consentono l’utilizzo anche al buio. Inoltre sono resistenti a polvere, acqua e urti, in modo da poter essere utilizzate in qualsiasi contesto.

Inoltre, le bodycam garantiscono da un lato una maggior sicurezza per gli agenti negli interventi “ad alto impatto”, in quegli interventi cioè considerati complessi per rischio e contesto di approccio, e dall’altro lato una maggior trasparenza sull’operato del personale stesso. Una particolare attenzione è stata rivolta alla tutela della privacy: le bodycam sono ben visibili sulla divisa degli Agenti e le registrazioni sono crittografate, in modo da poter essere visionate e salvate solo dal personale in possesso delle credenziali di accesso di sicurezza.

L’utilizzo delle bodycam è positivo sia per il nostro personale che per i cittadini, che sono maggiormente portati a mantenere un comportamento corretto, riducono i falsi reclami, aumentano le ammissioni di colpevolezza – spiega il Comandante della Polizia Locale Sergio Rusticali – e diminuiscono la necessità dell’utilizzo della forza da parte degli operatori, con una funzione deterrente. In sostanza garantiscono maggiori margini di sicurezza, professionalità e trasparenza richiesti da entrambe le parti.