L'incontro di Sergio Mattarella con Anna Zaccagnini in occasione delle iniziative per il decimo anniversario della morte di Zac, al Teatro Alighieri
L'incontro di Sergio Mattarella con Anna Zaccagnini in occasione delle iniziative per il decimo anniversario della morte di Zac, al Teatro Alighieri

“Una giornata del cuore per la nostra città, legata alla memoria di uno dei cittadini più illustri della nostra città”: così il sindaco Michele de Pascale descrive quella che sarà la giornata del 5 novembre prossimo, giorno del trentesimo anniversario della morte di Benigno Zaccagnini, in occasione della quale a Ravenna arriverà anche il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, come Risveglio Duemila ha anticipato la scorsa settimana.

Un invito quello a Mattarella, spiega de Pascale che è stato “sia all’istituzione che alla persona: per la condivisione umana e professionale che ha avuto con Zac. Ho avuto modo di vedere la sua partecipazione e commozione rispetto alla figura di Zaccagnini”.

Per ovvie ragioni organizzative e di sicurezza, il programma dell’evento non è ancora stato definito. L’appuntamento è però per le ore 11 (entro le 10 si potrà entrare nella struttura) al Pala De Andrè, scelto come teatro delle celebrazioni per far partecipare il maggior numero di cittadini.

Dopo i saluti istituzionali del sindaco di Ravenna Michele de Pascale, è previsto un intervento del professor Guido Formigoni, docente di storia contemporanea dell’Università Iulm, che traccerà un profilo storico-biografico di Benigno Zaccagnini.

E, a seguire, la proiezione di una sintesi del documentario sulla vita di Zaccagnini prodotto da Rai cultura, la cui versione integrale andrà in onda la sera stessa su Rai storia.

“ll Pala De Andrè sarà piccolo per una manifestazione come questa – prevede Aldo Preda, del Centro Studi Donati, uno dei principali organizzatori dell’iniziativa –: in questi 30 anni ogni anno abbiamo ricordato Zaccagnini, e la gente ha sempre partecipato. Ha fatto politica mettendo insieme le eccezioni di bene che arrivano da ogni parte: per questo a Ravenna tutti lo ricordano”.

“Noi da bambini ci chiedevamo perché non dovessimo trasferirci a Roma per via dei suoi impegni istituzionali – ricorda Livia Zaccagnini, figlia di Benigno e per molti anni presidente dell’Istituzione Biblioteca Classense –. E lui ci diceva: ‘perché Ravenna è la vostra città e una città importante’. Questo era il valore che dava a Ravenna. Il legame con le persone per lui era la cosa più importante”.

Le iniziative del trentennale però non si esauriscono il 5 novembre:il16 novembre alle ore 10 alla sala Corelli del Teatro Alighieri verrà presentato il libro “Lavorare d’impegno. Benigno Zaccagnini e la città di Ravenna”: interverranno il sindaco Michele de Pascale, gli autori Tito Menzani, Matteo Pezzani e Salvatore Tagliaverga, e Aldo Preda del centro studi Donati.

MODALITÀ DI ACCESSO per l’EVENTO DEL 5 NOVEMBRE

Per motivi organizzativi e di ordine pubblico L’ACCESSO ALLA CERIMONIA È CONSENTITO ENTRO LE ORE 10 ed è possibile partecipare all’evento solo previa conferma della propria presenza entro lunedì 21 ottobre presso la segreteria di gabinetto del sindaco, scrivendo una mail a gabsindaco@comune.ra.it o telefonando allo 0544.482091 – 0544.482533 – 0544.482336.