Un Rosaio e una Santa Messa presiedute dall’Arcivescovo: si chiuderà così il mese missionario straordinario nella Diocesi di Ravenna-Cervia. Monsignor Ghizzoni guiderà appunto la recita del Rosario e presiederà la celebrazione Eucaristica il 30 ottobre a partire dalle 18 nella parrocchia di San Biagio.

Assieme a lui, la comunità parrocchiale, chi vuole pregare per le missioni e anche i quattro laici in partenza con lo stesso arcivescovo il prossimo 6 novembre per la missione diocesana di Carabayllo in Perù.

“La dimensione missionaria è fondamentale ha spiegato monsignor Ghizzoni a Risveglio Duemila in un’intervista pubblicata sul numero 40 del settimanale -. La nostra chiesa ha bisogno di imparare ad essere più missionaria sulla nostra terra: per questo è utile capire come si vive la fede in altri luoghi, in altre culture e come il Vangelo si è radicato in Paesi diversi. Questo ci può suggerire modi diversi di evangelizzare qui”.

Quella che partirà la prossima settimana sarà la quinta visita pastorale di monsignor Ghizzoni alla missione di Carabayllo: per la prima volta, i momenti salienti del viaggio saranno raccontati sui canali social di Risveglio Duemila (@risveglio duemila)

L’intervista completa all’Arcivescovo, monsignor Lorenzo Ghizzoni, sulla visita pastorale in Perù sul numero 40 di Risveglio Duemila in uscita il 30 ottobre