L’alternativa ad Halloween c’è, anche in Diocesi. Da qualche anno si stanno moltiplicando in alcune parrocchie le iniziative che mettono al centro figure di santi in preparazione alla festa della Santificazione universale dell’1 novembre. Un modo per dire che lì sta la verità per noi cristiani, non nelle mascherate di Halloween. 

A Santa Maria in Porto giovedì 31 ottobre alle 19.30 è in programma una veglia-festa con i bambini del catechismo che, per l’occasione, saranno vestiti da santi. Un’iniziativa che si ripete da qualche anno e che permette anche ai più piccoli di andare alla scoperta della storia di quei santi che sono chiamati, nell’occasione, a far “rivivere”.

Rimanendo a Ravenna, nella parrocchia di Santa Maria del Torrione giovedì 31 ottobre a partire dalle 20.30 e fino alle 21.30 si terrà una veglia di preghiera animata dai fedeli e che ha per titolo “Una festa per il santo che è in te”. La proposta vuole essere una alternativa alla contemporanea festa di Halloween, con l’intenzione di mettere al centro della giornata le figure dei santi e la loro piena adesione a una vita di fede.


Cervia, oltre alle celebrazioni nella Concattedrale, nel cimitero cittadino è in programma l’Ottavario dei defunti tutti i giorni, con la Santa Messa alle ore 15 da venerdì 1 fino a venerdì 8 novembre. Sabato 2 novembre sempre alle 15 la Messa sarà concelebrata da tutti i sacerdoti del vicariato. A Ravenna, al cimitero monumentale, venerdì 1 novembre le Messe saranno alle 9.30 nella chiesa all’ingresso e alle 10.45 al suo interno. Ad Argenta il 2 novembre alle 15.30 al cimitero, Santa Messa in suffragio dei defunti della parrocchia.