La Diocesi di Ravenna-Cervia prega per la Siria. Domenica prossima, in occasione della Giornata Missionaria mondiale, nelle parrocchie della Diocesi, durante la Santa Messa, ci sarà un momento di preghiera per la pace al confine tra la Turchia e la Siria. L’iniziativa è del Centro missionario diocesano e dell’Arcivescovo di Ravenna-Cervia, monsignor Lorenzo Ghizzoni, che ha chiesto a tutti i sacerdoti di prevedere un’intenzione di preghiera particolare nelle celebrazioni.

La Diocesi si unisce quindi all’appello lanciato nei giorni scorsi dalla Caritas nazionale per il cessate il fuoco e il ristabilimento del diritto internazionale nell’area, “affinché i civili siano protetti e sia consentito l’accesso sicuro e senza ostacoli agli aiuti umanitari”, senza rilocazioni forzate di civili. Nell’area del conflitto la rete della Caritas internazionale si è subito attivata: Caritas Siria, con il sostegno di Caritas Italiana e di altre Caritas estere, sta allestendo alcuni centri di accoglienza per gli sfollati che si stanno riversando in gran numero nell’area di Hassake. 

Di seguito la lettera, con le proposte di preghiera per la pace in Siria, inviata a tutte le parrocchie:

In questa XXIX domenica del Tempo Ordinario la Chiesa Universale celebra la Giornata Missionaria Mondiale, momento nel quale il Santo Padre Francesco invita tutte le comunità cristiane a pregare per la missione universale della Chiesa, che si concretizza e cresce nei luoghi che  vivono la fede in Gesù da secoli, ma anche dove la fede inizia a nascere attraverso l’evangelizzazione e la missione. In questa domenica siamo invitati a sostenere la missione con la preghiera, ma anche inviando le offerte delle Sante Messe domenicali al Centro Missionario Diocesano, che le farà arrivare alla Conferenza Episcopale Italiana. Inoltre, in questo giorno il nostro Arcivescovo ci invita a pregare per il martoriato popolo siriano, affinché il Principe della Pace possa visitare questo luogo di sofferenza. Vi chiediamo vivamente di ricordare nella preghiera, durante tutte le messe domenicali questa nazione.

Per la preghiera dei fedeli potete usare il seguente formulario:

C: Come comunità, guidata dallo Spirito, ti presentiamo Gesù, le necessità dei nostri fratelli e delle nostre sorelle nel mondo intero.

R/ Signore, sostiene il nostro impegno missionario

  1. Preghiamo per la nostra Europa perché aumentino, in numero e santità, le vocazioni sacerdotali, religiose e missionarie e anche per la Chiesa europea che tradizionalmente è stata evangelizzatrice, recuperi la sua vitalità, perché si mantenga aperta alla generazione e all’interscambio con le giovani Chiese, preghiamo
  2. Preghiamo il Signore per i popoli africani, vittime dei conflitti razziali, della miseria e della fame, perché sappiano fare del loro calvario un’offerta amorevole a Dio. Oggi offriamo le nostre preghiere e uniamo il nostro sacrificio per l’evangelizzazione, e questa offerta sia perché ogni cristiano impari a vivere con autenticità, nello spirito del servizio, facendo dell’Africa la famiglia di Dio, preghiamo
  3. Preghiamo il Signore, che ha voluto consegnarsi come alimento spirituale, che dona anche il cibo materiale a milioni di uomini, donne e bambini che patiscono la fame e la miseria estrema nel continente più popolato del mondo. Preghiamo per l’Asia, perché attraverso il dialogo, la Chiesa affronti le sfide dell’evangelizzazione e che la Parola di Dio sia alimento per l’anima, preghiamo
  4. Signore, ti preghiamo perché i nostri fratelli del continente oceanico, inclusi coloro che abitano le isole più piccole e lontane, possano sperimentare il potere del tuo amore santificante, preghiamo
  5. Signore, ti preghiamo per il continente americano, perché ravvivi nei suoi abitanti la coscienza missionaria e pieni di Spirito Santo sappiano leggere i segni dei tempi, manifestando a ciascuno la tenerezza del tuo amore attraverso gesti, sentimenti e azioni, preghiamo
  6. Per le nostre sorelle e i nostri fratelli che in Siria soffrono a causa della guerra, sostieni le loro fatiche, asciuga le loro lacrime e rendili testimoni di perdono e di riconciliazione, per questo ti preghiamo,

Oppure

Per i capi delle nazioni, affinché abbandonino la strada degli interessi particolari e, guardando al bene dell’intera nazione siriana, mettano le proprie risorse al servizio di una pace vera, fondata sulla giustizia, per questo ti preghiamo

Oppure

Per i milioni di profughi che la guerra in Siria ha costretto ad abbandonare tutto, perché nelle nostre città non restino vittima dell’indifferenza e possano sperimentare l’accoglienza e la solidarietà dei fratelli, per questo ti preghiamo