Il 20 ottobre è in programma la seconda delle dieci “domeniche ecologiche” istituite nell’ambito delle misure di regolazione della circolazione veicolare previste dal Piano aria integrato regionale (Pair 2020) contro l’inquinamento atmosferico (le prossime saranno il 17 novembre, il 24 novembre, il 12 gennaio, il 19 gennaio, il 2 febbraio, il 16 febbraio, l’1 marzo e il 15 marzo).
Varranno, quindi, i medesimi provvedimenti in vigore dal lunedì al venerdì (eccetto festività) dalle 8.30 alle 18.30 (le limitazioni alla circolazione sono quindi sospese al sabato, nelle domeniche non ecologiche e nei festivi).
Le limitazioni, all’interno del centro abitato (area delimitata da apposita segnaletica), riguardano i veicoli a benzina precedenti l’Euro 2, i diesel precedenti l’Euro 4, ciclomotori e motocicli precedenti l’Euro 1, per i quali vige il divieto di transito.

Potranno invece circolare liberamente i veicoli a benzina dall’Euro 2 in poi; i diesel dall’Euro 4 in poi; ciclomotori e motocicli dall’Euro 1 in poi; i veicoli alimentati a gas metano o gpl; con almeno 3 persone a bordo (car pooling) se omologati a 4 o più posti e con 2 persone se omologati a 2 posti; elettrici e ibridi; ciclomotori e motocicli elettrici; per trasporti specifici e per uso speciale, attrezzati per lavorazioni particolari, così come definiti dall’articolo 54 del codice della strada.

Sono poi previste ulteriori deroghe valide anche in occasione dei provvedimenti in vigore durante la settimana.