Stefano Righini (Ravenna Runners Club) e Annafietta in mezzo ai due assessori al termine della presentazione

E’ stata presentata questa mattina la 21esima edizione della Maratona di Ravenna Città d’arte, in programma domenica 10 novembre (start alle 9.30). Un’edizione che, visti i numeri delle pre-iscrizioni, è destinata a lasciare il segno. A oggi sono 12mila i runners iscritti, in rappresentanza di 56 nazioni, di cui quasi 5mila gli agonisti che affronteranno la 42 km, a caccia del titolo italiano Assoluto e Master, e la mezza maratona in un percorso che toccherà i monumenti Unesco della città ma anche i lidi nord.
Il resto sarà terreno fertile per podisti appassionati, bambini, famiglie, diversamente abili e amanti dei cani dal momento che nel contenitore di appuntamenti e di occasione di aggregazione collettiva nel segno dello sport e del benessere quale è diventato la Maratona c’è davvero di tutto: la “Conad Family Run“, manifestazione ludico motoria a passo libero sotto l’egida della Uisp, su un percorso di 2 km (sabato 9 novembre); la “Dogs & Run” (sabato 9 alle ore 12, la cosiddetta Maratonina a sei zampe in cui i cani e i loro padroni per la gioia di grandi e piccoli in una carovana unica e divertentissima su un percorso di 2,5 km; la “Martini Good Morning Race” (domenica 10, con partenza alle 9.45); la “Correndo senza Frontiere“, da un’idea del Csi Ravenna, che farà correre disabili insieme ai loro accompagnatori domenica mattina su un percorso di 3 km, regalando loro il traguardo e il palco della Maratona.

Antipasto della Maratona (a proposito: tutte le strade attraversate dalla manifestazione saranno totalmente chiuse al traffico domenica dalle 9 alle 16) sarà venerdì 8, a partire dalle 16, l’Expo Marathon Village, la grande struttura da oltre 1.200 mq allestita nei Giardini Pubblici di Viale Santi Baldini a Ravenna che rappresenterà il fulcro degli eventi ed ospiterà gli stand dei servizi messi a disposizione, dei partner della Maratona e degli sponsor.

La medaglia della maratona Anche quest’anno all’arrivo, tutti i finisher di Maratona e Mezza Maratona, oltre ai primi tremila iscritti della Martini Good Morning Ravenna, troveranno ad attenderli l’attesissima medaglia di questa manifestazione. Per il nono anno consecutivo ogni singola medaglia è stata realizzata a mano a nei laboratori di Annafietta, nel centro storico di Ravenna, con la tecnica tradizionale del metodo diretto. La medaglia 2019 ricorda un fiore, anzi, il fiore visibile nel pavimento della Basilica di San Vitale proprio pochi metri dopo l’ingresso nel celebre sito Patrimonio Mondiale dell’Umanità. E anche i colori della nuova medaglia si ispirano ad un’icona di Ravenna dato che riproducono i toni del cielo stellato del Mausoleo di Galla Placidia. Come sempre, la medaglia verrà proposta in tre tagli diversi. La più grande finirà al collo dei finisher della Maratona, una versione leggermente più piccola toccherà ai runner che taglieranno il traguardo nella Mezza Maratona, infine la versione minore per la Martini Good Morning Ravenna 10,5 km.