Lavori in corso
Lavori in corso

25 milioni di euro, di cui 4 già spesi l’estate scorsa per riasfaltare 100 degli 830 km di strade di competenza provinciale. E tante opere infrastrutturali realizzate o approvate, in base a quanto previsto nei propri strumenti di programmazione. E’ un grande intervento di messa in sicurezza della rete infrastrutturale del territorio quello che la Provincia di Ravenna ha annunciato mercoledì mattina nel corso di una conferenza in Provincia.

Si parla di lavori quali il rifacimento del manto stradale della SP n.8 “Naviglio” nel tratto Bagnacavallo-Faenza comprensivo della rotonda a servizio dell’accesso alla A14dir a Bagnacavallo, della SP n.101 “Standiana” nei pressi della località di Mirabilandia, della SP n. 29 “Di Lugo”, della SP n. 253R “San Vitale” nei pressi della rotonda in approccio all’abitato di San Michele ed in prossimità dell’ abitato di Massa Lombarda, della SP n.306R “Casolana-Riolese” e dalla SP n.610R Selice nei pressi dell’ abitato di Conselice.

“È evidente dunque come il ruolo delle Province sia fondamentale per garantire ai territori e alle comunità – ha spiegato il presidente della Provincia, Michele de Pascale – strade, ponti, viadotti, edifici scolastici efficienti, ma soprattutto sicuri. Gli investimenti sono al momento possibili solo grazie a risorse trasferite, mancando ancora la necessaria autonomia finanziaria dell’ente, e grazie ai dipendenti della Provincia di Ravenna, che in questi anni difficili non hanno mai fatto mancare il loro impegno”.

“La Provincia torna ad avere un rilevante ruolo operativo – ha sottolineato con soddisfazione Nicola Pasi, consigliere con delega alla viabilità – a dimostrazione che anche in momenti difficili siamo riusciti a sviluppare progetti che ora trovano attuazione”.

Tra i progetti che partiranno nel 2020, relativamente al comune di Ravenna, questa è la situazione:
è stato approvato il progetto di fattibilità tecnica ed economica dell’intervento di realizzazione di percorso ciclabile/pedonale Roncalceci-Ghibullo lungo la SP n.5 Roncalceci, dell’importo di 560.000 euro.

Approvato il progetto esecutivo dei lavori di razionalizzazione dell’intersezione fra la SP 118 Dismano e la SC via Nuova mediante realizzazione di nuovo manufatto scatolare sullo scolo consorziale Torricchia dell’importo di 180.000 euro (sono state avviate le procedure di affidamento).

Approvato il progetto esecutivo dei lavori della pista ciclo-pedonale lungo la SP n. 97 Ammonite-Canala da Ammonite a Mezzano in collaborazione con il comune di Ravenna;

realizzazione di un percorso protetto nel centro abitato di Ammonite, dalla piazza della Grande Rotta a via delle Risaie dell’importo di 115.392,04 euro ed avviato le procedure di affidamento.

Approvato il progetto definitivo-esecutivo dell’”intervento di adeguamento statico e sismico del ponte sul fiume Montone posto al km. 4+693 della SP 5 Roncalceci dell’importo di 1.100.000 euro (finanziamento Piano quinquennale MIT).

Interventi sono previsti in 13 comuni della provincia, così come su 7 dei 270 ponti circa che costellano il territorio provinciale. Di questi 7, due sono ponti già messi in sicurezza: il ponte Felisio e il ponte Albergone. Per il ponte Chiusa fra Lugo e Bagnacavallo i lavori sono già stati appaltati e per altri due ponti – quello sul Montone nella SP 5 Ragone-Roncalceci e quello della Chiusa a Riolo sulla SS306 – c’è una progettazione già avviata