Una delle partenze della Maratona

Un fiume colorato e ricco di entusiasmo ha invaso Ravenna dall’8 al 10 novembre in occasione della 21esima edizione della Maratona di Ravenna Città d’Arte. Un evento che ha portato nel capoluogo bizantino ben 18mila partecipanti ai diversi appuntamenti in programma, polverizzando il record di 15mila presenze fatto registrare appena dodici mesi fa.

Il più emozionante è stato quello dello start di domenica 10. Una doppia partenza dall’arco di Via di Roma, la prima riservata a Maratona e Mezza Maratona, con 5.098 runner iscritti nei. Poi, il momento da brividi, con la la Martini Good Morning Ravenna 10,5K ed i suoi 8.000 iscritti.  

Per quanto riguarda i risultati, nNella 42,195 Km successi di atleti keniani con il primato della manifestazione sia nella prova maschile che in quella femminile. A tagliare per primo il traguardo tra gli uomini è stato Japheth Kosgei in 2h10”42; la vincitrice della gara femminile è stata invece Pascalia Jepkogei in 2h33”28. Nella Half Marathon vittoria del keniano Sammy Kipngetich in 1h08”27 e della ruandese Clementine Mukandanga in 1h14”12.

Nei campionati italiani di Maratona, titoli assoluti per René Cunéaz, tesserato Cus Pro Patria Milano, e Sarah Giomi, Dribbling, entrambi al primo successo a livello nazionale. Nella giornata ravennate sono stati poi assegnati anche i titoli italiani Master e quelli dei Campionati tricolori Bancari e Assicurativi. Tutte le classifiche sono disponibili su www.tds-live.com.

Ma il weekend dell’edizione 2019 della Maratona di Ravenna Città d’Arte sarà ricordato soprattutto per i grandi numeri fatti registrare, iniziando già da sabato 9 novembre, numeri che danno ragione al grande impegno profuso da tutto lo staff e le centinaia di volontari che supportano Ravenna Runners Club in questa autentica impresa. Sabato tantissimi ravennati si sono dati appuntamento nei Giardini Pubblici per prendere parte alla «Conad Family Run», la non competitiva da 2,5 Km, ed alla «Dogs & Run», la maratonina a sei zampe con cani e padroni uniti in un’esperienza unica e divertente. E poi, l’incredibile afflusso del pubblico all’interno dell’Expò Marathon Village fra stand, ritiro dei pettorali e dei pacchi gara. Un sabato concluso con circa 5.000 presenze.