Gli studenti della IV A SIA dell’ITC Ginanni di Ravenna

Sono di Ravenna, Lugo e Novafeltria le tre scuole che hanno vinto il Premio Guidarello Giovani 2019, realizzato con il sostegno della Camera di Commercio di Ravenna, che fa parte dell’Orientagiovani, ciclo di eventi e manifestazioni dedicati da Confindustria al mondo scolastico e giovanile, e che rientra nel PMI day, la giornata nazionale della piccola e media impresa.
L’iniziativa ha coinvolto 450 studenti degli istituti superiori delle province di Ravenna e Rimini, che hanno visitato una ventina di aziende del territorio per realizzare gli elaborati.

Alla fine dei lavori, la giuria presieduta da Stefano Gismondi ha assegnato il premio per il formato testuale, del valore di quattromila euro, alla classe IV S dell’istituto statale “Tonino Guerra” di Novafeltria, che ha visitato l’azienda Airiminum2014, gestore dell’aeroporto “Fellini” di Rimini, il premio per l’elaborato in formato digitale del valore di tremila euro, più mille euro per il miglior elaborato assoluto, realizzato dalla classe IV AAFM del polo professionale di Lugo visitando l’azienda Smurfit Kappa di Massa Lombarda, leader nella realizzazione di imballaggi in cartone ondulato, mentre il premio speciale sostenibilità di impresa (duemila euro) messo a disposizione da Saracirone Group società benefit e da Curti Costruzioni Meccaniche è andato alla IV A SIA dell’ITC Ginanni di Ravenna, con un video sull’impegno del Gruppo Bucci di Faenza.

La premiazione si è svolta questa mattina al Palazzo dei Congressi di Ravenna: dopo i saluti del vicepresidente di Confindustria Romagna con delega all’education, Tomaso Tarozzi sono intervenuti il vicesindaco di Ravenna Eugenio Fusignani, Maria Cristina Venturelli in rappresentanza della Camera di Commercio, ente co-promotore dell’iniziativa, e l’Ufficio scolastico provinciale. Gli studenti hanno poi dialogato con Andrea Roberto Bifulco, fondatore e direttore di Startup Grind.

I vincitori saliranno sabato 23 novembre sul palco del Teatro Alighieri in occasione del 48° Premio Guidarello.