Mausoleo di Galla Placidia
Mausoleo di Galla Placidia

Al via l’informatizzazione dei servizi di accoglienza nei monumenti diocesani. I primi risultati visibili per il turista saranno evidenti da gennaio, quando per la prima volta sarà possibile acquistare i biglietti per visitare i 5 monumenti Unesco del circuito dell’Opera anche online, e prenotare la visita (evitando eventuali code nei periodi di grandi afflussi) per il Mausoleo di Galla Placidia. Ma la vera “rivoluzione” è iniziata questa settimana con un nuovo sistema di emissione dei biglietti con l’obiettivo di accogliere sempre meglio e in modo sempre più moderno i turisti che visitano i monumenti gestiti dall’Opera di Religione

La scelta, maturata ben prima delle polemiche dello scorso giugno sulle file a San Vitale e sul cosiddetto “effetto Angela”, è nata dopo una serie di verifiche e comparazioni di sistemi attualmente in uso in varie città. Alla fine il modello più idoneo è stato individuato in quello creato da Archimede Informatica per l’Opera della Primaziale di Pisa, che gestiste 5 siti, tra i quali anche la famosa Torre e il Battistero.

Concretamente, il passaggio al nuovo sistema avverrà in due step successivi: da questa settimana le biglietterie emettono un nuovo biglietto stampato al momento e controllato e convalidato nei monumenti attraverso uno smartphone, le biglietterie passeranno da quattro a tre (verrà tolta quella all’interno del Battistero Neoniano) e inoltre i gruppi potranno prenotare i loro biglietti e potranno andare direttamente al monumento con un ticket virtuale. Da gennaio invece si potranno acquistare i biglietti per visitare i monumenti dell’Opera di Religione online, da tutto il mondo, e, per tutti (non solo per i gruppi) ci sarà la possibilità di prenotare l’orario di visita al Mausoleo di Galla Placidia”.

Il servizio completo sull’edizione di questa settimana di Risveglio Duemila