Nuove opportunità di alloggio per i tanti studenti universitari fuori sede di Ravenna

Sarà realizzata a Ravenna una residenza per studenti universitari attraverso la valorizzazione di un immobile nella dotazione patrimoniale di Ravenna Holding controllata dal Comune di Ravenna, sito in viale Farini. E’ quanto hanno ufficializzato oggi Comune di Ravenna, Ravenna Holding e Fondazione Flaminia dopo l’approvazione da parte della Giunta Comunale della delibera che adotta il protocollo di aggiornamento dell’Accordo quadro.

L’accordo prevede che Ravenna Holding anticiperà le risorse a Fondazione Flaminia che nel 2017 ha regolarmente presentato il progetto relativo alla realizzazione di una residenza universitaria per studenti, per lo studentato in misura variabile a seconda che il progetto venga o non venga finanziato dal MIUR. In particolare, il Comune di Ravenna si impegna a coordinare tutti i soggetti coinvolti e a sostenere il progetto di realizzazione e di gestione dello studentato, perseguendo le condizioni necessarie per il finanziamento.

Attualmente adibito a uffici pubblici, l’immobile ha una superficie complessiva di circa 4000 metri quadri distribuita su cinque piani fuori terra più l’interrato. Il progetto prevede circa 110 posti letto suddivisi in mini alloggi, camere doppie e una piccola parte di singole. Particolare attenzione sarà rivolta agli spazi collettivi (sale studio e ricreative) e di servizio, che privilegiano la socializzazione e la permeabilità della struttura, riflettendosi anche sul giardino esterno e gli spazi commerciali circostanti.

Sono previsti interventi sull’involucro edilizio e soluzioni impiantistiche tecnologicamente avanzate al fine di ottenere un elevato grado di efficientamento energetico. L’intervento di ristrutturazione comprende opere da appaltare per oltre 4 milioni di euro. Si prevede di completare la progettazione esecutiva entro i primi mesi del 2020, per poi procedere al bando per i lavori da aggiudicare e far partire auspicabilmente entro la fine del prossimo anno. La realizzazione dell’intervento dovrebbe richiedere circa 18 mesi, pertanto l’immobile potrebbe essere ragionevolmente ultimato entro la fine del 2022.

Fondazione Flaminia si farà carico della futura gestione dei locali con modalità operative da individuarsi.”La presenza di uno studentato – ha spiegato il sindaco di Ravenna Michele de Pascale – consentirà, da un lato, di rispondere prioritariamente alle esigenze degli studenti; dall’altro, di lavorare e attuare a Ravenna un progetto di valorizzazione di una dimensione formativa e comunitaria del vivere l’esperienza universitaria, che può essere realizzato unicamente nell’ambito di una struttura in cui il servizio di accoglienza si accompagni ad una pluralità di azioni atte a promuovere l’integrazione degli studenti ospiti con il tessuto cittadino”.