E' cominciata la visita pastorale dell'Arcivescovo Lorenzo Ghizzoni, accompagnato da quattro laici, a Carabayllo

Sono giorni di incontri per la delegazione ravennate a Carabayllo. Partii mercoledì dall’aeroporto di Bologna, l’arcivescovo monsignor Lorenzo Ghizzoni e quattro laici (Luca Caranti, Teresa Pasi, Stefania Giovannardi e Paola Zoli) che l’accompagnano, sono atterrati a Lima dopo 24 ore di volo “ottimo ma lunghissimo”, hanno raccontato.
Nei primi giorni, i laici hanno accompagnato i parrocchiani nei gruppetti missionari che visitano le case di Carabayllo: un’esperienza che lascia il segno, aveva raccontato a Risveglio Duemila Keti Ippoliti di ritorno dalla missione, qualche mese fa.
Mentre l’arcivescovo Lorenzo ha incontrato gli studenti dell’Istituto teologico Giovanni XXIII nel quale insegna don Stefano Morini e, venerdì ha visitato l’università Cattolica assieme al vescovo di Lima, monsignor Lino Panizza. Quello che svolge don Stefano a Carabayllo è un servizio “molto apprezzato”, ha spiegato il vescovo Lino. Difficile muoversi a Lima, fanno sapere dalla delegazione: “il traffico è talmente caotico e aggressivo…”

Ora l’Arcivescovo e i ravennati si preparano per una domenica comunitaria nella parrocchia di Jesus Misericordioso: dopo l’inaugurazione della nuova sagrestia ieri, per domani monsignor Ghizzoni ha in programma la Cresima di 27 giovani adulti.
Una festa per tutta la comunità.