Il momento della consegna dei fondi raccolti

L’obiettivo era raccogliere fondi per implementare ulteriormente le attrezzature del reparto di Pediatria e TIN (Terapia Intensiva Neonatale) dell’Ospedale di Ravenna, diretto dal professor Federico Marchetti, che rappresenta uno dei punti strategici più importanti della struttura e ormai da tempo uno dei fiori all’occhiello dell’offerta sanitaria rivolta alla popolazione del territorio del Ravennate.
Ma, nel corso della gara di solidarietà Insieme si può”, ideata dalla signora Fortunata Franchi, che si è letteralmente scatenata, è successo qualcosa di più: è nata una “rete del bene” che ha contribuito con tante piccole-grandi idee all’obiettivo principale.
In città sono stati creati 56 punti di raccolta fissi in diversi negozi e punti della città e forese, e tante attività produttive hanno a loro volta ideato iniziative per raccogliere fondi.

E per ringraziare tutti coloro che ne hanno fatto parte, e per non “lasciarla cadere”, è stato ideato un talk show/concerto di conclusione della campagna e di ringraziamento, andato in scena al Teatro Rasi, organizzato da Beppe Aurilia e dalla Freestyle Band, insieme al Coro dei bimbi della scuola Elementare “Randi di Ravenna”, che ha rappresentato un suggello di questo percorso che ha coinvolto e reso coese le volontà di tanti, divenuti sostenitori della campagna: persone, istituzioni, aziende, associazioni unite nell’attenzione verso la professionalità e la solidarietà.

Il talk show finale ha rappresentato un ringraziamento a tutti coloro che hanno contribuito a raggiungere la donazione di 18.476,92 euro, che la signora Franchi ha simbolicamente consegnato al direttore di Presidio ospedaliero di Ravenna Paolo Tarlazzi.

In una nota stampa diramata, l’Ausl Romagna “nell’esprimere un commosso e sentito ringraziamento a tutti coloro che hanno collaborato con la campagna, vuole ricordare in particolare il Comune di Ravenna, Giuseppe Benini (Banca di Credito Cooperativo Ravenna Imolese Forlivese), Mario Petrosino (CNA di Ravenna), Radio Studio Delta, Angela Gulminelli (Pubblica Assistenza di Ravenna)”.