Il video-mapping su San Vitale
Il video-mapping su San Vitale

L’anno scorso ha richiamato oltre 4500 spettatori a sera. E quest’anno (i conti effettivi si faranno a gennaio) sono già migliaia le persone che hanno già visto “Il dono dell’Imperatrice”, l’ultimo progetto di video-mapping in 3D di Andrea Bernabini sulla Basilica di San Vitale.  Il video-mapping, visibile ogni giorno dalle 17 alle 22 fino al 6 gennaio sulla parete esterna della Basilica di San Vitale, fa parte di Visioni di Eterno®, un progetto iniziato nel 2010 dedicato alla valorizzazione in chiave contemporanea degli otto monumenti UNESCO. Quest’anno il percorsi “Ravenna in luce” si arricchisce della proiezione sul Battistero degli Ariani dal titolo “Trono d’Oriente” con scene oniriche e magiche visioni fra passato e presente e di “Light a Dream” del visual artist Samuele Huynh Hong sulla facciata del museo Mar. Sempre dalle 17 alle 22.

Con il Battistero degli Ariani e San Vitale tocco due dei gioielli che preferisco tra i monumenti cittadini – spiega a Risveglio Duemila Andrea Bernabini -. La scelta dell’Amministrazione di replicare lo spettacolo si San Vitale anche quest’anno è dettata dal suo successo. D’altra parte, questa tecnica funziona: dal 3 al 6 gennaio proietterò a Ferrara, sulla facciata della Cattedrale”. Ma Bernabini pensa ancora più in grande: a un vero e proprio Festival di video-mapping: “Mi piacerebbe, sto cercando lo spazio adatto e la città. Ravenna sarebbe perfetta perché ha 8 monumenti Unesco sui quali immaginare proiezioni, come pochissime altre città. Le tecnologie e gli artisti ci sono. E non è necessario farlo d’inverno, quando le strutture tecnologiche necessitano di più attenzioni”.

Per quel che riguarda “Il dono dell’Imperatrice”, Bernabini racconta di essere partito da “una scintilla che entra nei monumenti e ‘dialoga’ con le immagini e le storie che in esso sono presenti fino a portarle fuori, verso gli spettatori. Ho immaginato ad esempio che Gustav Klimt si sia fatto ispirare dai nostri mosaici per le sue cascate d’oro, e così pure Dante. Ho raccontato di Galla Placidia ma anche del labirinto pavimentale della basilica”.

Visioni di Eterno. Concept and director: Andrea Bernabini. Visual 3D: Sara Caliumi e Roberto Costantino. Music designer: Davide Lavia, Agnus Dei di Luisa Cottifogli e Gabriele Bombardini. Historical research: Giovanni Gardini.

Info: www.turismo.ra.it