Il sindaco di Cervia Medri con i protagonisti della raccolta fondi per la Pineta

Mille euro: ammonta a tanto la cifra raccolta dalle iscrizioni alla “Christmas Run – Pinarella Tagliata Edition“, la camminata per la solidarietà la cui prima edizione ha avuto luogo lo scorso 15 dicembre. Il contributo è stato consegnato a Musa, il Museo del sale di Cervia, per sostenere il progetto “Ricostruiamo la Pineta“, promosso dal Museo del Sale di Cervia, con il coinvolgimento di ViviLa Pinarella, Proloco Riviera dei Pini e I Garzun ad Ziria, dedicato alla riqualificazione del tratto della Pineta di Milano Marittima stravolto dal passaggio della tromba marina del 10 luglio scorso che ha sradicato e distrutto migliaia di pini secolari.

La corsa natalizia, rivolta soprattutto alle famiglie ed ai bimbi di tutte le età, ha registrato una un’ampia partecipazione di studenti delle scuole elementari, dei piccoli degli asili della zona e di rappresentanti di diverse associazioni, fra cui Arca 2005, che ha partecipato con alcuni cani del canile di Cervia in cerca di casa. Tante sono state anche le persone giunte dalle città vicine, che hanno deciso di trascorrere il week end al mare, godendo degli eventi di Natale organizzati nelle località del cervese.

In totale, un centinaio di partecipanti, dotati di maglie, cappellini e barba, in modo da sembrare dei veri e propri Babbi Natale, hanno percorso i 5,5 km del tracciato attraversando la Pineta da Pinarella fino a Tagliata, dove ad attenderli c’era il primo punto ristoro allestito alla “Casina”, per poi fare ritorno al punto di partenza, dove ad attenderli c’era un secondo punto ristoro, i pasquaroli ed un divertente Flashmob che ha impegnato i grandi ed i più piccoli.

Presenti a Musa alla consegna dei fondi anche il sindaco Massimo Medri, l’assessore allo Sport Michela Lucchi, l’assessore alla Cultura Michele Fiumi e il consigliere Pierre Bonaretti.

Ricostruiamo la Pineta“, iniziativa partita in novembre, ha incontrato la solidarietà di tante persone, enti e associazioni che hanno dimostrato una grande sensibilità contribuendo in varia misura al fundraising a favore del rimboschimento della pineta di Milano Marittima. Al motto di “Pianta un pino anche tu!” tante persone hanno lasciato contributi e inserito il pino-sticker personalizzato sul tabellone che mostra la pineta devastata.

La raccolta continuerà fino a marzo sempre all’interno del Museo che, dopo l’Epifania, tornerà ad essere aperto sabato, domenica e festivi dalle 14.30 alle 19.00.
Per partecipare non occorre entrare nel percorso espositivo ma è sufficiente entrare nel bookshop e chiedere al banco il “pino” da personalizzare