La gioia della Teodora: è molto positivo, finora, il campionato delle ravennati

Dopo essere tornata al successo, superando la difficile settimana da tre sconfitte a fine dicembre, con una convincente e netta vittoria per 3-0 fuori casa, e avere festeggiato la qualificazione alla Pool Promozione e al tabellone della Coppa Italia con ben due giornate di anticipo, la Conad Olimpia Teodora attende l’Acqua&Sapone Roma al PalaCosta, domenica 12 gennaio, alle ore 17 (arbitri Jacobacci e Somansino), nell’ultimo match casalingo della prima fase del campionato, con l’intento di allungare la striscia positiva. All’andata la truppa di Coach Bendandi si impose per 3-2 in terra capitolina, ma la Roma che si presenterà in campo sarà una squadra nettamente diversa, reduce da due vittorie di fila per 3-1 contro Montecchio e Torino e in cerca di punti per la corsa salvezza che dovrà disputare nella seconda fase.

“Ci aspetta una partita molto importante e contro una squadra che ha cambiato il proprio assetto – conferma il coach della Teodora, Simone Bendandi – rispetto alla partita di andata. Vogliamo confermare quello che ci siamo ripresi a Montecchio e nella seconda parte della partita di Busto. Mentre nel momento di calo di era mancato un po’ di carattere, ora abbiamo ritrovato la nostra capacità di reagire alle difficoltà e ci teniamo a sottolineare nuovamente, nell’ultima partita casalinga della prima fase, quello che siamo in grado di fare. Tatticamente ci saranno alcune situazioni interessanti e dovremo lavorare bene in battuta e nelle scelte a muro, dove solitamente manteniamo un buon ordine e abbiamo buona capacità di adattamento. Dopo qualche tempo abbiamo anche avuto la possibilità di fare una settimana intera di allenamenti, tornando a lavorare con più calma a partire dalla tecnica individuale per arrivare alle situazioni di sestetto”.