Armando Fico e Giorgio Benvenuto inaugurano la sede Uil

Si svolgeranno oggi alle 14, con una Santa Messa che sarà celebrata nella chiesa della camera mortuaria dell’Ospedale di Ravenna, i funerali di Armando Fico, deceduto il 30 dicembre a 85 anni. Armando Fico è stato segretario generale della Uil di Ravenna dal 1982 al 1992 e lascia tre figli: Milena, direttore generale del Terminal Container, Massimo, presidente del Comitato cittadino dei Lidi Nord, e Maurizio.

Alla famiglia sono giunti moltissimi messaggi di cordoglio, provenienti dal mondo sindacale, politico, imprenditoriale. Armando Fico lasciò l’Arma dei Carabinieri, per cui lavorava, negli anni della nascita dell’Anic di Enrico Mattei ed entrò nell’industria chimica. Qui iniziò l’attività sindacale, divenendo prima segretario della Uil Chimici, poi leader della Uil di Ravenna.

Proprio la Uil, in un comunicato, scrive che con la scomparsa di Fico, “il sindacato ravennate tutto, oltre che un amico, perde uno dei migliori esponenti che negli anni Ottanta ha contribuito a difendere con competenza e passione gli interessi dei lavoratori e dei pensionati mutuando sempre con equilibrio diritti e doveri”.