La piantina che riporta parte della zona pinetale interessata ai lavori

Partiranno domani, venerdì 24 gennaio, le operazioni di rimozione degli alberi della Pineta di Cervia e Milano Marittima caduti sotto i colpi violenti della tromba d’aria del 10 luglio scorso.
I lavori, aggiudicati alla ditta Deltambiente soc. coop. agr. di Ravenna, dureranno circa due mesi e partiranno dalla zona compresa tra lo stadio e le terme, dove si svolgeranno le operazioni di esbosco, con la supervisione dei tecnici comunali, che prevedono gli abbattimenti della quasi totalità degli alberi a terra o stroncati, l’estrazione delle ceppaie e la cippatura del materiale, che verrà giornalmente caricato su camion, che usciranno dalla Pineta per raggiungere la centrale a biomasse di Russi.

Le attività di rimozione proseguiranno poi nella zona di Via Jelenia Gora e della VII traversa.

Per problemi di sicurezza le aree verranno progressivamente interdette all’accesso, fino al completamento degli interventi di esbosco e della sistemazione finale dei sentieri in ogni area di intervento.

Giovedì 30 gennaio alle ore 17, nella Sala al piano terra della Palazzina degli Uffici Tecnici comunali, si terrà un incontro pubblico coi progettisti ed i tecnici comunali, al quale interverrà anche il Sindaco Medri, allo scopo di presentare alla cittadinanza il progetto di esbosco, le aree e le modalità di intervento.

Per potere seguire passo dopo passo le operazioni, verrà adottato un Piano di comunicazione, che prevede l’installazione di cartelli illustrativi da posizionare nei principali accessi alla pineta e nelle aree maggiormente frequentate di M. Marittima riportanti la planimetria dell’area di intervento e la descrizione dei lavori.

Dai cartelli ci si potrà collegare attraverso il QR-code alla pagina sul sito web del Comune di Cervia (www.comunecervia.it), in fase di predisposizione, che verrà periodicamente aggiornata con l’andamento dei lavori.

Successivamente verranno organizzati anche alcuni eventi dimostrativi da realizzare nel corso dell’esecuzione dei lavori per osservare le aree ed i cantieri di lavoro in condizioni di assoluta sicurezza.

“L’auspicio, se le condizioni meteorologiche lo permetteranno, è quello di riuscire a completare le operazioni principali di pulizia – si legge nella nota diramata dal Comune – entro la fine di marzo, garantendo la sostenibilità degli habitat e le nidificazioni primaverili e consentendo alla cittadinanza e ai turisti di fruire nuovamente dei percorsi interni alla pineta”.