Il gruppo degli undici studenti cervesi partiti nell'ambito del Progetto Auschwitz

Sono partiti ieri mattina, lunedì 27 gennaio, gli 11 studenti di Cervia che partecipano al progetto “Promemoria Auschwitz”, rivolto ai ragazzi che frequentano le scuole superiori di Forlì-Cesena.
Il progetto, organizzato dalle Associazioni Deina e Centro per la Pace “Loris Romagnoli”, e sostenuto dal Comune di Cervia, ha l’obiettivo di mantenere vivo il ricordo delle giornate e degli avvenimenti che hanno segnato la storia italiana nel periodo della seconda guerra mondiale, per sensibilizzare le nuove generazioni ad una cultura di democrazia, libertà e pace e per insegnare ai ragazzi la storia che li ha preceduti.

Ieri sera a Cesena, al Palazzo del Ridotto, si è svolta l’Assemblea di Partenza dei giovani partecipanti all’edizione 2020, alla quale è intervenuta l’assessore alla Pace del Comune di Cervia, Michela Brunelli. “La nostra città augura buon viaggio alle studentesse e agli studenti del nostro territorio – ha detto l’assessore – che anche grazie al finanziamento dei Comuni di residenza possono vivere questa importante esperienza. I ragazzi sono partiti per la Polonia alla scoperta di alcune pagine fondamentali della storia e delle memorie del Novecento europeo, nel contesto di un progetto culturale e di educazione alla cittadinanza di dimensione nazionale. A Cracovia, infatti, i ragazzi visiteranno lo storico quartiere ebraico “Kazimierz”, l’ex ghetto nazista della città, il Museo Fabbrica di Oskar Schindler per poi recarsi negli ex campi di concentramento e sterminio di Auschwitz e Birkenau. A livello nazionale, sono oltre 2.000 i giovani che prenderanno parte ai tre viaggi di storia e memoria”.

Le prossime partenze il 4 e il 13 febbraio.