Personale dell’Ufficio di Polizia Edilizia Ambiente e Benessere Animale (Eaba) ha sottoposto a sequestro un complesso impiantistico destinato all’attività industriale di confezionamento di carbone vegetale.

Il legale rappresentante, all’esito di accertamenti congiunti con addetti Arpae – Distretto di Ravenna –  è stato inoltre deferito all’Autorità Giudiziaria per il reato di realizzazione di nuovi scarichi abusivi, realizzati nei fossi di confine, per l’effetto del dilavamento atmosferico sul deposito a cielo di carbone vegetale, nonché del reato di “emissione non autorizzata in atmosfera delle polveri” provenienti dall’impianto sequestrato. Le indagini della Polizia Locale sono tuttora in corso.