La "scoperta" fatta dagli agenti di Polizia nell'auto su cui viaggiavano i due ragazzi denunciati

Tenevano nascosti nell’auto su cui viaggiavano un coltello di colore nero, poi risultato della lunghezza complessiva di 22 cm e lama di dieci centimetri, posto nel vano portaoggetti della portiera del conducente, e altre armi: un altro coltello, un martello e un’asta metallica. Con l’accusa di porto abusivo di armi e porto di armi o oggetti atti ad offendere, sono stati denunciati dalla Polizia due giovani, un 20enne e un 19enne. Il controllo è avvenuto in via Bovini, a Ravenna.
La successiva perquisizione della vettura, dopo la scoperta del coltello, ha permesso agli agenti di scoprire un mini-arsenale: gli agenti hanno rinvenuto e sequestrato un martello di colore arancione e nero occultato sotto il sedile anteriore destro, un coltello a serramanico di colore grigio e nero con lama lunga dodici centimetri e di lunghezza totale di 26 cm, occultato nel vano baule sotto la moquette ed infine un’asta metallica, terminante con un gancio laterale, lunga 73 centimetri all’interno dell’abitacolo del veicolo.

I due ragazzi non sono stati in grado di giustificare il possesso di tali strumenti; sono stati condotti negli uffici della Questura dove entrambi sono stati denunciati.