In merito alla diffusione del nuovo coronavirus, e dopo l’emanazione dell’ordinanza del presidente della Regione Emilia-Romagna, in seguito anche al diffondersi di voci incontrollate e di alcune fake news comparse su alcuni profili social non verificati, la direzione dell’Ausl Romagna ha emanato una nota stampa nella quale assicura che “è massima l’attenzione di tutte le articolazioni aziendali, e costante il raccordo con le autorità regionali e ministeriali per tenere monitorata la situazione e le sue evoluzioni”.

Ausl Romagna, così come ha fatto il Comune di Ravenna, smentisce “categoricamente voci relative a servizi di pronto soccorso chiusi e si ribadisce che, al contrario, tutti i Pronto soccorso e i Punti di pronto intervento della Romagna sono al momento completamente operativi” continua ancora la nota, che smentisce così alcune fake news comparse su alcuni profili social non verificati.

Nella nota stampa diramata l’Ausl Romagna ribadisce la necessità e il consiglio, “per i cittadini che abbiano il sospetto di aver avuto contatti con il virus, specie se presentano sintomi, a non recarsi di persona in Pronto soccorso o presso altre strutture sanitarie, bensì a contattare telefonicamente il proprio medico di famiglia o il 118 in modo da ricevere ogni utile indicazione sul da farsi. Si invita infine la cittadinanza a diffidare da notizie che non giungano da fonti ufficiali”.

Anche Ausl Romagna, così come il comune di Ravenna, invita la cittadinanza a diffidare da notizie che non giungano da fonti ufficiali.