Carnevale, la sfilata 2019
Carnevale, la sfilata 2019

Verrà certamente ricordato anche al Carnevale dei Ragazzi di Ravenna in programma oggi pomeriggio, Fabrizio Matteucci, l’ex sindaco di Ravenna deceduto stamattina a causa di un malore. Per tanti anni è stato lui a dare il via assieme all’arcivescovo, alla manifestazione che animava la città. Confermata, quindi la 42esima edizione del “Carnevale dei Ragazzi Città di Ravenna”. Una sfilata che si ripeterà domenica 23 febbraio, alla stessa ora, a Lido Adriano, al termine della quale saranno premiati i carri e saranno estratti i biglietti vincenti della lotteria che mette in palio 22 premi (il primo è un’auto Skoda Fabia) e i cui proventi andranno a favore della Caritas diocesana, per le famiglie in stato di bisogno.

Sarà anche un momento di catechesi perché il Carnevale è un tempo di gioia – ha detto don Alberto Brunelli, nuovo responsabile del Comitato Carnevale, durante la conferenza stampa di presentazione – che introduce a un momento più serio di riflessione, quale è la Quaresima”.

“E’ importante che ci sia l’impegno di ragazzi e adulti delle parrocchie per la realizzazione del Carnevale” ha aggiunto l’arcivescovo di Ravenna-Cervia, monsignor Lorenzo Ghizzoni. Un valore riconosciuto anche a livello cittadino per il sostegno logistico e organizzativo dell’evento: “I valori cui ha accennato don Brunelli sono universali”, ha spiegato il vice sindaco Eugenio Fusignani.

“Il mondo che vorrei…” è il tema” di questa edizione, a cui hanno aderito 17 realtà della città e dintorni, che daranno vita a 15 carri diversi. Al termine della sfilata a Lido Adriano verrà consegnato al vincitore il Trofeo del Carnevale 2020 (previsti premi per il secondo e il terzo classificato), mentre la Pro Loco di Lido Adriano premierà i tre carri o gruppi mascherati che riterrà degni di menzione. Le sfilate saranno aperte dal Gruppo Folk italiano Alla Casadei. La Centrale del Latte di Cesena e Deco offriranno una bevanda calda e biscotti. Torna al Carnevale, dopo 16 anni, la parrocchia di Porto Corsini mentre si presenta numerosa, dopo aver vinto nel 2019, quella di San Rocco.
L’elenco dei carri: San Biagio: “Il mondo che vorrei… un mare più pulito”; S. Lorenzo in Cesarea “Il mondo che vorrei tra cuori e colori”; SS. Redentore-S. G. Operaio, “Costruiamo il futuro”; S. Maria in Porto “Un mondo in musica”; Fosso Ghiaia “Un mondo puffoso”; Porto Fuori, “Dolce come una festa di compleanno”; Lido Adriano “Il giramondo”; S. Teresa “Il mondo delle api”; Cittàttiva “Non tutti gli eroi indossano una maschera”; Porto Corsini “UniAMOci”; Piangipane con “La bellezza dell’arte: un museo a cielo aperto”; Marina di Ravenna “Il mondo che vorrei… te lo sogni”; San Rocco “Pinocchio: quando i desideri diventano realtà”; Campiano e S. P. in Campiano “Il mondo della tradizione: evviva la Romagna evviva”; San Vittore “Dalla spiga al pane un mondo senza fame”.