Un momento del laboratorio Lego Serious Play, nell'ambito di Housing First

S’intitola “Costruire l’abitare. Housing First: dall’esperienza Lego Serious Play, i mattoncini al servizio dell’abitare innovativo” l’evento organizzato dal Consorzio Solco per presentare i risultati raggiunti sul territorio ravennate dal progetto rivolto al sostegno della stabilità abitativa per persone che hanno perso la casa o che abbiano versato per lungo tempo nello stato di senza dimora.

L’appuntamento, previsto per mercoledì 26 febbraio alle ore 9.00, nella Sala Dantesca della Biblioteca Classense di Ravenna, darà voce a diversi esperti del settore, a confronto con esponenti delle amministrazioni pubbliche per riflettere, dati alla mano, sulle opportunità che Housing First dà alle politiche abitative dei territori.
Oltre ai dati numerici e di impatto sociale raggiunti finora, si parlerà delle recenti esperienze che i protagonisti di Housing First hanno portato avanti negli ultimi mesi: la realizzazione del docufilm The Passengers, la creazione da parte dei partecipanti del gioco interattivo Housing Cards, l’esperienza con la metodologia “Lego Serious Play” che ha messo insieme in diverse attività laboratoriali proprietari immobiliari e inquilini.
Tutte queste iniziative sono parte integrante del progetto e rappresentano elementi preziosi capaci di stabilire relazioni importanti e rinforzare l’iniziativa dei partecipanti, elementi attorno ai quali ruotano i principi del metodo Housing First.

Il programma della giornata Diversi gli interventi in programma, moderati dal presidente del Consorzio Solco Ravenna Antonio Buzzi e anticipati dai saluti di Luca Bracci, presidente di Confcooperative Ravenna-Rimini: alle 9.30 presentazione e proiezioni del cortometraggio The Passengers a cura del regista Tommaso Valente; alle 10 “Housing First. I risultati della sperimentazione in provincia di Ravenna”, a cura di Dora Casalino, referente metodologica Politiche abitative Consorzio Solco Ravenna;
alle 10.30 “Housign First Italia: una lettura sulle sfide e le opportunità per contrastare la homelessness” con Caterina Cortese, responsabile Osservatorio nazionale Fio.PSD;
alle 10.50 prenderà la parola Valentina Morigi, Assessora alle Politiche sociali del Comune di Ravenna;
alle 11.10 testimonianze dei partecipanti all’esperienza Lego Serious Play;
alle 11.40 Roberto Ricci Mingani, della Regione Emilia-Romagna parlerà del Premio Innovatori Responsabili, vinto lo scorso anno proprio dal progetto Housing First;
alle 11.50 l’intervento di Claudia Corsini, vicepresidente ACER Rimini, “Housign First: quali prospettive per un modello integrato tra edilizia pubblica ed esperienze innovative di supporto all’abitare”.
Conclude l’incontro Michele De Pascale, sindaco di Ravenna.

Breve storia del progetto Housing First E’ nato nella città di Ravenna nel 2016 come progetto sperimentale. Dal 2018, anno di consolidamento, il programma è stato esteso anche all’Unione della Romagna Faentina e all’Unione dei Comuni della Bassa Romagna grazie a un’equipe dedicata di 6 persone che opera su tutti i territori (una coordinatrice e 5 operatori). Le persone coinvolte nel progetto sono oltre 50, quasi tutte di cittadinanza italiana e per lo più uomini di età compresa tra i 50 e i 59 anni. Nel momento di ingresso nel programma il 58% delle persone interessate era senza lavoro, oggi la percentuale di non occupati è scesa al 22%.