Il box che la Cofari mette a disposizione delle imprese balneari come deposito per le attrezzature da spiaggia

In occasione della Fiera delle Imprese Balneari svoltasi mercoledì 19 e giovedì 20 febbraio a Ravenna, la cooperativa ravennate Cofari ha presentato un innovativo servizio dedicato agli esercenti turistici che operano sull’arenile romagnolo e necessitano di uno spazio dedicato per il rimessaggio invernale delle attrezzature. Il servizio è a trecentosessanta gradi: per ogni bagno che aderisce Cofari mette a disposizione un box dedicato all’interno nei propri magazzini sorvegliati e dotati di sistema anti intrusione. Si occupa inoltre di movimentare tutto il materiale a inizio e fine stagione, utilizzando il proprio personale qualificato e i propri mezzi.

All’interno del container noleggiato vengono depositati non solo lettini e ombrelloni, ma tutto l’equipaggiamento necessario all’accoglienza turistica e che deve essere custodito in condizioni di sicurezza. Il servizio fa parte di una strategia di diversificazione confermata dal nuovo presidente Gian Paolo Panieri. «L’accoglienza è stata positiva – spiega Panieri – tanto che sono già tre gli stabilimenti balneari della zona che hanno deciso di attivare il servizio. Ora ci stiamo rivolgendo anche agli operatori di altre aree, per siglare delle convenzioni con le cooperative degli stabilimenti balneari territoriali».

Nata nel 1974, la cooperativa Cofari dà lavoro a circa 350 soci e dipendenti. Oltre a occuparsi di facchinaggio nei principali magazzini e terminalisti in area portuale, offre un’ampia gamma di servizi qualificati e personalizzati. Attiva in tutta la Romagna, si è specializzata sempre più nel servizio di traslochi nazionali ed internazionali, per privati e per aziende e, grazie alla realizzazione di nuovi e funzionali magazzini, nella gestione e nel deposito di arredi, mobili e pratiche d’archivio. La sede e i magazzini sono in via Bacci 44/46 a Ravenna, in zona Bassette.