(foto tratta da www.agensir.it)

Si terrà domani, mercoledì 12 febbraio, alle ore 13, nell’Aula Giovanni Paolo II della Sala Stampa della Santa Sede, la conferenza stampa di presentazione dell’esortazione apostolica post-sinodale del Papa “Querida Amazonia”, frutto dell’Assemblea Speciale del Sinodo dei Vescovi per la Regione Panamazzonica “Amazzonia: nuovi cammini per la Chiesa e per una ecologia integrale”.
A darne notizia è oggi la Sala Stampa della Santa Sede. Alla conferenza stampa interverranno il card. Lorenzo Baldisseri, segretario generale del Sinodo dei vescovi; il card. Michael Czerny, sotto-segretario della Sezione Migranti e Rifugiati del Dicastero per il Servizio dello sviluppo umano integrale, segretario speciale del Sinodo dei vescovi per la Regione Panamazzonica; padre Adelson Araújo dos Santos, teologo e docente di Spiritualità alla Pontificia Università Gregoriana; suor Augusta de Oliveira, vicaria generale delle Serve di Maria Riparatrici; il prof. Carlos Nobre, scienziato, Premio Nobel 2007, membro della Commissione Scienze Ambientali del Consiglio Nazionale di Sviluppo Scientifico e Tecnologico.

Sarà presente con un contributo video, mons. David Martínez de Aguirre Guinea, vescovo del Vicariato di Puerto Maldonado, segretario speciale del Sinodo del Sinodo dei Vescovi per la Regione Panamazzonica.

Papa Francesco, prima e dopo aver convocato l’Assemblea Speciale del Sinodo dei Vescovi per la Regione Panamazzonica nell’ottobre del 2017, ha parlato più volte di questa preziosa terra e dei suoi popoli. Lo fece in occasione del primo Viaggio Apostolico, il 28 luglio 2013, quando incontrò i vescovi del Brasile, indicando il bacino amazzonico come il “banco di prova per la Chiesa e la società brasiliane”.
Nel settembre 2017, quando si recò in visita in Colombia, Papa Francesco iniziò a parlare delle sfide che la Chiesa in Amazzonia deve affrontare. Durante l’incontro con i vescovi della Colombia, chiese loro di non abbandonare la Chiesa in quell’area del Paese.

Venerdì 19 gennaio 2018, durante il suo Viaggio Apostolico in Cile e Perù, il pontefice incontrò un gruppo di indigeni che vivono in Amazzonia e parlando a Puerto Maldonado, il cuore dell’Amazzonia peruviana, lanciò un appello per la difesa dei diritti, della dignità e della terra degli indigeni.