La Grotta di Lourdes
La Grotta di Lourdes

Pregare insieme in questo momento di disorientamento e fragilità collettiva. È l’invito lanciato dall’Unitalsi di Ravenna che sabato alle 18 propone a tutta la Diocesi di “sintonizzarsi” spiritualmente (da casa propria) con l’associazione nella Giornata nazionale di preghiera dell’Unitalsi per pregare il Rosario, in “collegamento” con la Grotta di Lourdes.

“Il nostro Paese, la Chiesa Italiana, la nostra associazione, tante nazioni nel mondo, stanno vivendo una situazione difficile a causa della epidemia di coronavirus – spiegano dall’Unitalsi nazionale -. Ci stiamo scoprendo tutti fragili di fronte a quello che sta accadendo; in tanti ci sono timore e insicurezza. Abbiamo bisogno di pregare, di affidarci ancora una volta con fede e con forza, al cuore misericordioso di Dio, chiedendo alla Vergine Maria di tenerci tutti per mano e di ridarci il sorriso della fraternità e del cammino”.

“Per questo – prosegue l’associazione -, in un momento in cui i portatori di speranza sono quasi ammutoliti, si deve levare chiara e forte la nostra preghiera. E chiediamo a tutti di vivere insieme un momento unitario di preghiera”

In particolare l’invito, sabato , nella Giornata nazionale di preghiera dell’Unitalsi, è a recitare il Santo Rosario, con i misteri della gioia, per il popolo italiano, per la Chiesa italiana, per tutti coloro che ovunque in Italia e nel mondo vivono una situazione di timore e sofferenza, per tutti coloro che si stanno impegnando per superare e aiutare a superare questo momento di difficoltà e di timore.