Conferma dell'incarico a commissario ad acta per l'emergenza per Sergio Venturi

Nel ravennate oggi si contano tre decessi tra i pazienti affetti da coronavirus, tre uomini di 63, 73 e 90 anni. Ci sono però anche 11 guarigioni cliniche (tre donne e otto uomini) cui si aggiunge la guarigione di una paziente che ha avuto due tamponi negativi a distanza di 24 ore.

Dei 19 casi comunicati oggi, spiega la Provincia, otto fanno riferimento a donne e 11 a uomini. Uno di questi è residente fuori provincia. Sono sette, invece, i pazienti in isolamento domiciliare poiche’ privi di sintomi o con sintomi leggeri, 12 sono ricoverati, nessuno in terapia intensiva.

La Provincia evidenzia anche che non tutti i tamponi inviati dal Dipartimento di Igiene pubblica e che sono di contatti dei casi già accertati hanno ancora ricevuto risposta, per motivazioni legate alla tempistiche tecniche. Si tratta “di un elemento di cui va tenuto conto nella valutazione del dato e che potrà determinare un incremento dei casi che verranno comunicati nei prossimi giorni”.

Dal punto di vista epidemiologico, si tratta principalmente di pazienti che hanno avuto contatti stretti con casi già accertati. Le sorveglianze attive sono ad oggi 253. Complessivamente i casi sul territorio sono dunque 387, confermati alle 12 del 25 marzo, così distribuiti per Comune: 20 residenti al di fuori della provincia di Ravenna, 171 Ravenna, 54 Faenza, 30 Cervia, 32 Lugo, otto Russi, 11 Alfonsine, 10 Bagnacavallo, 12 Castelbolognese, sette Conselice, sei Massa Lombarda, due Sant’Agata Santerno, 10 Cotignola, quattro Riolo Terme, due Fusignano, quattro Solarolo, tre Brisighella, uno Casola Valsenio. 

Salgono a 10.054 i casi di positività in Emilia-Romagna, 800 più di ieri. Le guarigioni sono 721, 163 in più dall’ultimo aggiornamento, mentre i decessi salgono a 1.077, 92 in più. I pazienti in terapia intensiva sono 294, appena 3 in più da ieri. “Il trend non è negativo, è più lento di come vorremmo, ma comincia a essere significativamente in riduzione”, ha spiegato il commissario per l’emergenza in Regione, Sergio Venturi, durante la diretta Facebook, augurandosi “che acceleri”.

In parallelo ai contagi l’Emilia-Romagna continua ad allestire nuovi posti letto aggiuntivi. Oggi sono 408 in più di ieri, per un totale di 4.323 attivati fino ad ora, di cui 3.822 ordinari (+397) e 501 di terapia intensiva (sette in piu’). Nel dettaglio sono 113 a Ravenna.

Aperto poi un nuovo punto triage davanti all’ospedale Santa Maria delle Croci di Ravenna(in totale sono 32 in tutta l’Emilia-Romagna). Nella serata di ieri, inoltre, l’Agenzia regionale di Protezione civile ha ricevuto dal dipartimento nazionale oltre 320.000 mascherine di vario tipo e 19.000 guanti monouso (Dire).