Altri 37 contagi in provincia di Ravenna (per un totale di 488), 179 in Romagna (con Forlì-Cesena e Rimini il totale sale a 2.332), e 772 in regione (il totale ha raggiunto quota 11.588 i casi di positività), con 47.798 i test refertati.
Sono questi i dati forniti dal Commissario ad acta per l’emergenza Sergio Venturi nel consueto punto quotidiano in diretta su facebook.

I dati nel ravennate
Dal quotidiano bollettino della Provincia di Ravenna apprendiamo che dei 37 casi positivi “18 sono donne e 19 uomini. Ventinove pazienti sono in isolamento domiciliare, 8 sonoricoverati, nessuno in terapia intensiva. Sul fronte epidemiologico, si tratta principalmente di pazienti che hanno avuto contatti stretti con casi già accertati, 3 dei quali riconducibili alla palestra di cui si è parlato nei giorni scorsi; altri due casi si riferiscono a contatti con aree fuori provincia. Purtroppo si sono verificati altri quattro decessi (il fatto che la Regione ne abbia comunicato uno è dipeso da un problema tecnico di comunicazione): due donne di 73 e 83 anni e due uomini di 79 e 83 anni. Vi sono state anche tre nuove guarigioni cliniche, in due uomini e una donna. Sono 433 le persone in osservazione attiva al domicilio“. 

La geografia del contagio in provincia
214 Ravenna
  72 Faenza
40 Lugo
  39 Cervia
  17 Castelbolognese
14 Bagnacavallo
12 Cotignola
11 Alfonsine
  9 Russi
  8 Conselice
  6 Fusignano e Massa Lombarda
5 Riolo Terme e Solarolo
4 Brisighella
  2 Sant’Agata sul Santerno
1 Casola Valsenio
23 residenti al di fuori della provincia di Ravenna


I dati in regione Complessivamente, sono 5.057 le persone in isolamento a casa (377 in più rispetto a ieri); 308 quelle ricoverate in terapia intensiva (7 in più rispetto a ieri). Si sono registrati altri 93 decessi, di cui 59 uomini e 34 donne
(1 a Ravenna, 5 in provincia di Rimini e 3 in quella di Forlì-Cesena, limitandoci ai dati romagnoli), ma al tempo stesso, continuano a salire le guarigioni, che raggiungono quota 960 (168 in più rispetto a ieri).

Altri 88 posti letto aggiuntivi
Sono saliti a 4718 i posti letti aggiuntivi in tutta la regione
per i pazienti colpiti da Coronavirus all’interno della rete ospedaliera. Di questi, 4198 sono posti ordinari e 520 sono per la terapia intensiva. In Romagna, in totale, sono 682: 248 a Rimini, 120 a Cesena, 113 a Ravenna, 89 a Forlì, 71 a Lugo e 41 a Riccione. I posti di terapia intensiva sono 88.

A Rimini attivata una struttura di pre-triage
E’ stata completata questa mattina a Rimini una struttura che funziona come pre-triage, in capo al 118, ad uno degli ingressi del day hospital oncologico dell’ospedale di Rimini. Tutti i pazienti vengono indirizzati lì e, accedendovi, trovano operatori, adeguatamente protetti con i dispositivi di protezione individuale, i quali effettuano la misurazione della temperatura ed una breve intervista diagnostica. Se, dunque, il paziente non presenta alcun sospetto/sintomo di Covid-19, prosegue nel suo percorso e viene introdotto direttamente presso il day hospital per la terapia, terminata la quale viene indirizzato ad una uscita diversa, per cui non incrocia pazienti non ancora screenati. Qualora invece emergano sintomi che lascino aperto un sospetto, il paziente viene preso in carico secondo il percorso Covid-19 previsto, e quindi indirizzato in pronto soccorso o al domicilio, ovviamente dopo aver attivato il protocollo per pazienti sospetti Covid-19.

Una nuova struttura per i tamponi di controllo all’Ospedale Bufalini
Dopo l’approntamento delle due strutture per tamponi “drive in” nel reggiano (Castelnuovo Monti e Guastalla), sono state oggi montate una tenda ed un gazebo nel parcheggio dell’Ospedale Bufalini di Cesena, in via Giovanni Ghirotti 286, per realizzare un terzo “transit point” per tamponi di controllo: le persone accosteranno con la propria auto e faranno l’esame senza scendere. In alternativa alle visite a domicilio, ciò consentirà di risparmiare un gran numero di operatori e dispositivi di protezione individuale. Le strutture sono state allestite dai volontari del Coordinamento provinciale del volontariato di Forlì-Cesena.