Parla di una Quaresima “caratterizzata dall’invadenza inattesa del Coronavirus”, l’Arcivescovo di Ravenna-Cervia, monsignor Lorenzo Ghizzoni, in una lettera che, attraverso i catechisti e i parroci, questa settimana ha indirizzato ai genitori dei bambini del catechismo. L’obiettivo è anche proporre una serie di schede e strumenti per momenti di catechesi in famiglia, predisposte dall’Ufficio Catechistico diocesano per le prossime settimane nelle quali, oltre alla celebrazione della Messe, le famiglie dovranno fare a meno appunto dell’incontro settimanale nelle parrocchie.

“Siamo tutti molto preoccupati per la salute nostra, dei nostri figli, dei nostri anziani che sono la parte più debole e a rischio – scrive mons. Ghizzoni -. Ci vogliamo affidare alla speranza che ci viene dalla scienza, ma anche dalla nostra fede. Per questo ogni giorno nella Messa che celebro per voi, continuo a consegnare tutte le Famiglie della nostra terra all’intercessione potente del Signore e alla protezione materna della Vergine Maria“.

Ma questa situazione è anche una opportunità per “riscoprire il valore della comunità, dello stare insieme, sentendo che il nostro destino non dipende solo da noi stessi, ma anche dal comportamento degli altri: solo se sapremo restare tutti uniti potremo superare e vincere questo difficile momento”.

Al cuore dell’essere comunità (civile e religiosa), prosegue l’Arcivescovo, “percepiamo sempre più la centralità della famiglia se non altro per la “parola d’ordine” che tutti dobbiamo assolutamente seguire in questi giorni: ‘restate a casa'”. Di qui l’invito: “Facciamo uso del tempo in modo nuovo, per fare spazio al dialogo genitori-figli e anche alla preghiera in famiglia”. Anche attraverso le schede per momenti di catechesi familiare “che potrete vivere insieme ai vostri figli in questo ‘tempo sospeso’, per non perdere l’opportunità della Quaresima come occasione forte per rinsaldare il nostro cammino di fede”. Infine l’invocazione su tutti della “Benedizione del Padre misericordioso, perché ci custodisca e ci protegga da ogni male”. Firmato “Il vostro vescovo Lorenzo”.

Di seguito, è possibile scaricare la lettera dell’Arcivescovo alle famiglie e le prime due schede relative alla terza domenica di Quaresima: