L'immagine della Madonna Greca nel Santuario della città

Una preghiera di affidamento alla Madonna Greca della città e di tutta la Diocesi in questo tempo di fragilità dovuto all’epidemia da Coronavirus. È quel che ha fatto l’Arcivescovo, monsignor Lorenzo Ghizzoni, questa mattina davanti all’immagine della Patrona nel Santuario di Santa Maria in Porto. Un momento di preghiera che attraverso il sito di Risveglio Duemila e la pagina facebook del settimanale diocesano, monsignor Ghizzoni ha voluto condividere con tutta la diocesi e la città nel videomessaggio che vedete di seguito.

“Vogliamo proporre questo momento di preghiera – spiega monsignor Ghizzoni nel videomessaggio – invocando Maria e i santi perché ci proteggano e intercedano per noi e diano la forza a tutti noi, alle nostre comunità e alle nostre famiglie e ci aiutino a superare questo momento di crisi, ci rendano più forti nella carità e disponibili gli uni per gli altri e ci aiutino ad osservare le regole che ci sono state chieste; per coloro che stanno lavorando a favore dei malati, gli operatori sanitari e i nostri anziani. E speriamo di poter ritornare presto a celebrare insieme l’Eucaristia nelle grandi feste della nostra vita cristiana”.

Tra le invocazioni fatte durante la preghiera, l’arcivescovo Lorenzo ha chiesto al Signore di proteggere la nostra chiesa di Ravenna-Cervia ed essere presente in ogni casa e in ogni famiglia, di sorreggere e confortare gli anziani con la Grazia dello Spirito, di illuminare i legislatori, ridare la patria agli esuli e confortare gli Infermi”. È seguita poi una preghiera alla Vergine Greca.