Per disposizione dell’Arcivescovo, monsignor Lorenzo Ghizzoni (in comunione con gli altri vescovi dell’Emilia-Romagna, del Veneto e della Lombardia), oggi in tutto il territorio diocesano non ci saranno Messe aperte ai fedeli. Ma una domenica senza Messa non dev’essere necessariamente una domenica senza relazione con Dio. La mancanza della celebrazione eucaristica comunitaria deve portarci a riscoprire forme di preghiera in famiglia – scrivono i vescovi di Emilia.Romaga, Lombardia e Veneto nella nota che accompagna la decisione di sospendere le Messe festive per questa domenica –, la meditazione quotidiana della Parola di Dio, gesti di carità e a rinvigorire affetti e relazioni che la vita di ogni giorno rischia di rendere meno intensi.

In particolare l’invito è a leggere insieme, in famiglia, il Vangelo della domenica, a recitare le Lodi e il Rosario e a seguire attraverso i mezzi di comunicazioni sociali le Sante Messe trasmesse in radio e in tv. Ci sono varie opportunità da questo punto di vista: Ravegnana Radio (www.ravegnanaradio.it, 94 Mhz) trasmetterà la Messa in collegamento con Radio Vaticana a partire dalle 10.50. Su Rai 1 la celebrazione Eucaristica andrà in onda a partire dalle ore 10.55 dalla Basilica dei Santi Quattro Coronati in Roma su Rete 4 invece alle ore 10. Tante anche le opportunità di seguire Messe e preghiere su Telepace e Tele Radio Padre Pio.

Le chiese rimarranno aperte durante il giorno per consentire la preghiera personale e l’incontro con i sacerdoti che generosamente donano la loro disponibilità per un sostegno spirituale che consenta a tutti di sperimentare che “il nostro aiuto viene dal Signore”.