Un muro cittadino con i segni lasciati dall'imbrattatore scoperto dalla Polizia Locale

Era gravemente indiziato di essere l’autore di un numero impressionante di imbrattamenti in varie zone della città. Tra le scritte predilette: “dray”, “sbt”, “amen”, “ydra”, “hora”, “krod”, “pork” e “over”. Le indagini della Polizia Locale hanno portato a scoprire ieri un 20enne residente a Marina Romea.

Nella perquisizione domiciliare del 20enne, effettuata dagli agenti della Polizia Locale su delega del Procuratore della Repubblica di Ravenna, è stato recuperato numeroso materiale di interesse per l’indagine, tra cui bombolette spray, disegni, pennarelli, tutti posti sotto sequestro.

Si tratta dell’ennesimo imbrattatore seriale identificato dalla polizia locale, il cui nome va ad aggiungersi all’elenco, in continuo aggiornamento, delle persone pericolose per il decoro e la vivibilità dei luoghi della città.

La Polizia Locale informa che chi volesse denunciare l’imbrattamento del proprio immobile e costituirsi parte civile nel procedimento, potrà rivolgersi alla polizia locale.