Sospesa la chiusura dell’ufficio postale di Porto Corsini. La notizia arriva direttamente dal sindaco di Ravenna, Michele de Pascale, che rende nota la comunicazione di Poste Italiane. “Sono state anche avviate le procedure per rinnovare il contratto di affitto per i locali“.

“Nel contesto di grande difficoltà che stiamo vivendo, è comunque una notizia positiva – sottolinea de Pascale – in quanto sino ad oggi sembrava imminente la chiusura definitiva e pertanto speriamo vivamente che, dopo questo triste momento di emergenza, si possa riaprire un confronto positivo con Poste Italiane“.

La chiusura non è infatti definitivamente scongiurata, perché quella che ci è stata comunicata al momento è la sospensione della decisione di chiusura. E’ però un primo passo importante, che apre la possibilità a riflessioni anche rispetto alle tante proposte emerse dal territorio. In ogni caso ringrazio Poste per aver accolto il mio ultimo e accorato appello”, aggiunge il primo cittadino di Ravenna.

De Pascale ha poi dato la notizia al presidente della pro loco di Porto Corsini, Orio Rossi, che insieme ad altri comitati del territorio si è impegnata con l’amministrazione comunale per difendere il mantenimento dell’importante servizio nella località di Porto Corsini.

Da Poste Italiane è poi arrivata un’importante comunicazione di servizio: con l’obiettivo di contribuire a contrastare la diffusione del Covid-19, Poste Italiane rende noto che “le pensioni del mese di aprile verranno accreditate il 26 marzo per i titolari di un Libretto di Risparmio, di un Conto BancoPosta o di una Postepay Evolution. I titolari di carta Postamat, Carta Libretto o di Postepay Evolution potranno prelevare i contanti da oltre 7.000 ATM Postamat, senza bisogno di recarsi allo sportello.

Coloro che invece non possono evitare di ritirare la pensione in contanti, nell’Ufficio Postale, dovranno presentarsi agli sportelli rispettando la turnazione alfabetica consultabile sul sito di Poste Italiane: giovedì 26 marzo le persone con cognome che ha per iniziali le lettere A e B, venerdì 27 marzo C e D, sabato 28 marzo (mattina) dalla E alla K, lunedì 30 marzo dalla L alla O, martedì 31 marzo dalla P alla R, mercoledì 1 aprile dalla S alla Z”.

Per altre informazioni: https://bit.ly/poste-italiane-covid19