Contadino al lavoro nei campi
Contadino al lavoro nei campi

Le gelate delle prime settimane di aprile stanno mettendo in seria difficoltà gli agricoltori romagnoli, già alle prese con l’emergenza Coronavirus. In particolare sono a rischio i raccolti di pesche nettarine, albicocche, susine e kiwi. Così il presidente della Provincia, e sindaco, di Ravenna, Michele De Pascale, scrive alla ministro Politiche agricole alimentari, Teresa Bellanova, per manifestare la sua “preoccupazione”.

I danni per tutto il comparto frutticolo sono “ingentissimi, in modo particolare nella provincia di Ravenna“, dato che la gelata è stata “così forte che anche i sistemi di difesa non sono stati assolutamente efficaci: così per pesche nettarine, albicocche, susine e kiwi si segnalano “danni che arrivano a coinvolgere il 100% del raccolto”. Insomma, la sopravvivenza delle aziende agricole è “in serio pericolo” e occorre “trovare, quanto prima, sostegni economici diretti”.

“Molte” compagnie assicurative, entra nello specifico De Pascale, “hanno ridotto la disponibilità” di polizze nel loro portafoglio, con peggioramento delle condizioni economiche. Inoltre si registrano “limitazioni e difficoltà nella copertura delle polizze con esclusione del gelo”, mentre “molti” produttori fanno fatica, a causa del Covid-19, a predisporre tutta la burocrazia necessaria alla istruzione delle polizze stesse”. Serve dunque, caldeggia il presidente della Provincia di Ravenna, “un’urgente valutazione complessiva su possibili interventi finalizzati ad indennizzare i produttori colpiti, con ricorso a forme straordinarie di compensazione”.