Il commissario per l'emergenza Sergio Venturi

Ancora in aumento il numero dei contagi nella nostra provincia dopo l’ultimo aggiornamento fornito via facebook dal commissario ad acta per l’emergenza Sergio Venturi: 32 casi, che ci riportano alla cifra del 29 marzo, per un totale di 688, con altri due decessi, due pazienti di sesso femminile, una di 38 e una di 88 anni, entrambe affette da patologie pregresse molto gravi (totale 40). In Emilia-Romagna sono, invece, 608 i casi nuovi di contagio rispetto a ieri: il totale sale a 16.540, con 67.075 test effettuati, +3.393. Altri 75 decessi (51 uomini e 24 donne), con cui si sfiora ormai quota 2000, con quel totale salito a 1977; ma è il dato più basso degli ultimi 15 giorni, da quel 21 marzo: anche in quel giorno si registrarono 75 morti.

I dati in provincia I 32 casi delle ultime 24 ore riguardano 17 uomini e 15 donne. Ventisette pazienti sono in isolamento domiciliare, gli altri 5 sono ricoverati, nessuno in terapia intensiva. Sul fronte epidemiologico, si tratta principalmente di pazienti che hanno avuto contatti stretti con casi già accertati. tra i casi casi di contagio spiccano quelli di un minorenne e di un 18enne di Cervia, due dei 4 che la città della riviera annovera quest’oggi, “tutti residenti nel territorio cervese e collegati a vari casi già accertati”, come precisa il sindaco Massimo Medri. Nel comune di Ravenna nelle ultime 24 ore appena 7 casi: è il secondo minimo, dal 25 marzo a oggi.
Sono 557 le persone in quarantena e sorveglianza attiva in quanto contatti stretti con casi positivi o rientrate in Italia dall’estero. In quattro giorni sono stati, infine, effettuati 81 tamponi tramite drive through.

La geografia ravennate del contagio
307 Ravenna
105 Faenza
48 Lugo
46 Cervia
25 Bagnacavallo
19 Castelbolognese e Russi
17 Alfonsine
14 Cotignola
12 Fusignano
9 Conselice e Massa Lombarda
8 Riolo Terme
5 Brisighella e Solarolo
3 Sant’Agata sul Santerno
2 Casola Valsenio
35 residenti al di fuori della provincia di Ravenna

I dati in Emilia-Romagna Detto dei casi e dei decessi, complessivamente sono 7.166 le persone in isolamento a casa, e ci sono incoraggianti segni meno anche nel numero dei ricoverati in terapia intensiva (-6, rispetto a ieri) e nei reparti ordinari (-56) e salgono le guarigioni che raggiungono quota 2.040 (188 in più rispetto a ieri), di cui 688 quelle dichiarate guarite a tutti gli effetti perché risultate negative in due test consecutivi.

Drive through e transit point Sono 6 le strutture realizzate con mezzi e attrezzature dell’Agenzia e il lavoro dei volontari: a Reggio Emilia, Guastalla, Castelnuovo Monti , Cesena e Forlì, si aggiunge Bagno di Romagna, dove i volontari di ANA-RER hanno allestito un “transit-point” finalizzato all’esecuzione di tamponi per verifica guarigione, nel parcheggio di servizio della scuola secondaria Manara Valgimigli.

Punti triage E sono saliti a 33 i punti-triage attivi nella nostra regione (10 davanti alle carceri, 23 davanti a ospedali e cliniche), grazie all’attivazione nella Clinica privata “Le Nuove Ricerche” a Rimini (via Settembrini) di una tenda montata dai volontari riminesi di Protezione civile.