Il Coronavirus isolato
Il Coronavirus isolato

Per la seconda volta dopo il 26 aprile, la nostra provincia non ha fatto registrare nuovi casi di contagio: il totale resta, dunque, fermo a 982 in provincia e a 444 nel comune di Ravenna. Considerando l’ulteriore alto numero di guarigioni (32 complessive più 4 cliniche) si ha sempre più la conferma come il nostro territorio sia pronto a sostenere al meglio la Fase 2. Va sempre meglio anche in tutta l’Emilia-Romagna: nelle ultime 24 ore 208 positività nuove (il totale è salito a 25.644 casi) e con 259 guarigioni in più (12.581 in totale) con un ulteriore calo dei casi attivi, cioè il numero di malati effettivi a oggi: -79, passando dai 9.563 ai 9.484 odierni.

I dati del contagio nel ravennate Non sono state comunicate nuove positività ma si segnala il decesso di un paziente: un uomo di 75 anni.
Sono circa 180 le persone che restano in quarantena e sorveglianza attiva in quanto contatti stretti con casi positivi o rientrate in Italia dall’estero.

La geografia del contagio nel ravennate
444 Ravenna
127 Faenza
67 Lugo
64 Cervia
60 Russi
32 Bagnacavallo
29 Alfonsine
22 Castelbolognese
21 Fusignano
16 Cotignola
11 Massa Lombarda
10 Brisighella
8 Conselice e Riolo Terme
7 Solarolo
3 Sant’Sgata sul Santerno
2 Casola Valsenio
51 residenti al di fuori della provincia di Ravenna

I dati del contagio in regione Altri numeri positivi arrivano sul versate dei ricoveri: -9 quelli in terapia intensiva, dove a oggi restano ricoverati 197 pazienti, e -34 quelli ricoverati negli altri reparti Covid. E c’è un altro segno meno (-19) nel numero delle persone in isolamento a casa (oggi sono 6383), con sintomi lievi, che non richiedono cure ospedaliere, o prive di sintomi.
Il numero dei guariti (12.581) è superiore a quello dei malati effettivi (9.484). E nelle ultime 24 ore sono stati fatti altri 5407 tamponi per un totale di 188.264.
Tornando ai casi di positività, in Romagna sono complessivamente 4.577 (14 in più): oltre ai 982 a Ravenna, le altre province totalizzano 895 a Forlì (4 in più), 691 a Cesena (6 in più), 2.009 a Rimini (4 in più).

Ed è finalmente in calo anche il numero delle vittime: 28 (11 uomini e 17 donne), di cui uno a ravenna e due nel cesenate. E’ il dato più basso, che eguaglia quello dell’11 marzo agli albori della diffusione dell’epidemia. Complessivamente, in Emilia-Romagna sono arrivati a 3.579.