Suor Maria Grazia
Suor Maria Grazia

La diocesi piange suor Maria Grazia Gaddoni, delle Serve di Maria Ghiselli, deceduta ieri nella casa generalizia di via Ghiselli per le complicanze dovute a varie patologie pregresse. Aveva compiuto 91 anni l’8 marzo. Ha insegnato italiano storia, geografia a generazioni di giovani all’Istituto Magistrale di cui è stata anche preside.

Originaria di Faenza, era entrata nella comunità delle Serve di Maria a 20 anni. Per 40 anni è stata segretaria di tutta la congregazione (che ha sedi anche in altre città) e anche la superiora della comunità di Ravenna per 5 anni. Molto conosciuta in città per il suo impegno educativo, per anni ha animato un gruppo di lectio divinae nella parrocchia di San Biagio.

“Era un punto di riferimento per tutte noi e per me in particolare”, spiega la superiora delle Serve di Maria, suor Maria Teresa Ricci. “Educatrice straordinaria, di grande umanità”, prosegue “sapeva ascoltare, con umiltà e umanità”. “Un punto di riferimento in tutti i sensi. Non dava mai giudizi”.

Sarà l’arcivescovo di Ravenna-Cervia, monsignor Lorenzo Ghizzoni a celebrare, domani, il suo funerale nella piccola chiesa della comunità, con il parroco di San Vitale don Rosino Gabbiadini e a padre Pietro Gandolfi. Per le disposizioni relative all’emergenza sanitaria in atto, la celebrazione funebre sarà in forma privata.