Ci sono 108 nuovi casi di covid-19 in Emilia-Romagna nelle ultime 24 ore, ma anche 459 nuove guarigioni, che portano il totale di chi ha superato la malattia a 14.710 persone in regione. Calano, di 380 unita’, i casi attivi di infezione in corso, oggi 8.011 in tutto. Scendono, anche se solo di tre, i ricoverati in terapia intensiva, oggi 173 in tutta la regione, mentre i ricoveri nei reparti Covid fanno segnare un piu’ netto -90.

“L’epidema e’ completamente controllata, speriamo di andare presto su una crescita a due cifre”, commenta il commissario per l’emergenza Sergio Venturi durante la diretta Facebook, “il virus e’ in ritirata, mi auguro che il caldo estivo dia una mano” a farlo andare via. Qualche segnale arriva oggi anche sui decessi. “Sono tre giorni che giriamo attorno ai 100 casi, ma c’e’ una riduzione anche se abbastanza lenta anche dei decessi, oggi sono 29“, annuncia Venturi. I morti sono sei a Piacenza, due a Parma, due a Reggio Emilia, cinque a Modena, otto a Bologna, tre a Ferrara, uno a Ravenna, due a Forli’-Cesena, nessuno a Rimini.

I casi di positivita’ sul territorio sono 4.300 a Piacenza (cinque in piu’ rispetto a ieri), 3.260 a Parma (16 in piu’), 4.812 a Reggio Emilia (13 in piu’), 3.772 a Modena (sei in piu’), 4.297 a Bologna (38 in piu’), 388 le positivita’ registrate a Imola, una in piu’), 960 a Ferrara (nove in piu’). In Romagna sono complessivamente 4.698 (20 in piu’), di cui 993 a Ravenna (3 in piu’), 916 a Forli’ (tre in piu’), 735 a Cesena (quattro in piu’), 2.054 a Rimini (10 in piu’).Le persone in isolamento a casa, cioè quelle con sintomi lievi, che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 5.435, -293 rispetto a ieri.

I pazienti in terapia intensiva sono 173 (-3). Diminuiscono anche quelli ricoverati negli altri reparti Covid (-90). Le persone complessivamente guarite salgono quindi a 14.710 (+459): 2.923 “clinicamente guarite”, divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione, e 11.787 quelle dichiarate guarite a tutti gli effetti perché risultate negative in due test consecutivi.

(agenzia Dire)

.