Si svuotano le terapie intensive: oggi i ricoverati in Emilia-Romagna sono 99

Che il virus abbia ormai perso la sua forza è evidenziato dai numeri degli ultimi giorni. E un’ulteriore conferma è arrivato dall’aggiornamento odierno, che parla di 3 nuovi contagi in provincia di Ravenna e di appena 47 nel territorio regionale (dato tra i più bassi in assoluto, secondo solo a quello di ieri).

Nel ravennate dei tre contagi (il totale ora è di 1015) uno è relativo ad paziente residente fuori provincia. Due di loro hanno avuto contatti con casi certi e uno è stato individuato nell’ambito degli screening per il rientro al lavoro. Nessuno dei tre è riferito al comune di Ravenna, che resta fermo a 450 casi (7 nel mese di maggio). Anche oggi nessun decesso e ben 17 guarigioni complete ed una guarigione clinica (il paziente dovrà sottoporsi a tamponi di negativizzazione), per un totale di 658 (77 delle quali nell’ultima settimana), mentre i pazienti ancora in malattia (casi attivi) sono 164 (24 in meno rispetto a lunedì 11 maggio); di questi pazienti 77 sono ricoverati e 87 in isolamento domiciliare, di questi ultimi 46 sono asintomatici e 41 presentano sintomi compatibili con tale regime. Sono 170, infine, le persone che restano in quarantena e sorveglianza attiva in quanto contatti stretti con casi positivi o rientrate in Italia dall’estero.

Numeri bassi anche in Romagna, pur se le ultime 24 ore hanno fatto registrare 11 nuovi contagi: 5 in privincia di Rimini, 2 nel cesenate e uno nel forlivese, che, agiunti ai 3 del ravennate, portano il totale a quota 4.824.

In Emilia-Romagna era dai primissimi giorni della diffusione del Covid-19 che non si registravano così pochi casi: appena 47, per un totale complessivo che sale a 27.314 con 268.200 tamponi effettuati (4312 tra ieri e oggi). E oggi un’altra fatidica soglia è stata superata: con le ultime sei dimissioni, i ricoverati nelle terapie intensive sono scesi sotto i 100 (99 per l’esattezza). E ci sono altri 38 ricoveri in meno nei vari reparti Covid della regione. I casi attivi, e cioè il numero di malati effettivi, sono scesi a 5.330 (-195).

Le nuove guarigioni oggi sono 231 (17.987 in totale), mentre con sollievo registriamo che continua a scendere il numero dei decessi: 11 (8 uomini e 3 donne) in tutta la regione (nessuno in Romagna), che portano il totale a 3997. E’ lo stesso dato dell’11 marzo, quando tutta l’Italia fu chiusa in casa.