Con il bollettino di oggi, Sergio Venutri ha chiuso il suo incarico di commissario per l'emergenza dell'Emilia-Romagna

Due nuovi contagi ma anche due decessi in provincia di Ravenna. E’ il dato che arriva dall’aggiornamento di oggi. Nessun nuovo contagio, invece, nel comune di Ravenna (appena 3 nei nove giorni di maggio). I due casi di positività (il totale è salito a 995) riguardano due donne in isolamento domiciliare, che hanno avuto contatti con pazienti già accertati.
Le due vittime (ora il totale è di 76) sono un uomo di 85 anni ed una donna di 86 (di Cervia). Si registrano 25 nuove guarigioni complete e 2 guarigioni cliniche, di persone che dovranno essere sottoposte ai tamponi di negativizzazione. Sono circa 170, infine, le persone che restano in quarantena e sorveglianza attiva in quanto contatti stretti con casi positivi o rientrate in Italia dall’estero.

Sono 121, invece, i nuovi contagi (su 5.500 tamponi) in Emilia-Romagna (per un totale che è salito a 26719) , con altri 30 decessi (dato in linea con quello degli ultimi 4 giorni), tra cui oltre ai due nel ravennate, i due a Forlì-Cesena e i 3 a Rimini. Il totale assoluto dall’inizio dell’epidemia è di 3827. “Mi sarebbe piaciuto arrivare alla mia ultima giornata senza morti, ma purtroppo non è accaduto, sarà l’ultimo numero ad arrivare a zero”, chiosa il commissario per l’emergenza Sergio Venturi, oggi all’ultimo bollettino.
Quanto ai 121 nuovi positivi, “dipendono in gran parte dal fatto che stiamo trovando qualche positivo tra i dipendenti del servizio sanitario, tra le Forze dell’ordine – precisa Venturi – e i volontari. Siamo stati la prima regione che ha completato il primo giro”. In Romagna sono complessivamente 4.738 (28 in più), di cui 995 a Ravenna (due in più), 926 a Forlì (+6), 749 a Cesena (+8), 2.068 a Rimini (12 in più). “In ogni caso, siamo nella fase finale della curva epidemica”, sottolinea Venturi.

Crescono ancora i guariti, 420 nelle ultime 24 ore, per un calo dei contagiati attuali di -329 persone: sono scesi a 7.401 gli ammalati, 4.963 dei quali a casa. Il totale delle guarigioni oggi è di 15491.

Giù ancora i ricoveri sia in terapia intensiva (-8 da ieri, 155 in tutto), e nei reparti covid (-76).