Sergio Venturi
Sergio Venturi

Sono quattro le nuove positività al coronavirus in provincia di Ravenna, tre donne un uomo, di cui un residente fuori Regione trovato positivo in previsione di un intervento chirurgico. Gli altri tre sono familiari conviventi di pazienti già noti e in isolamento, spiegano dalla Provincia. Purtroppo si registra anche un decesso, una donna di di 83 anni, che fa salire il conto a 63.

Sono cinque le nuove guarigioni complete mentre altre nove persone sono guarite clinicamente e dovranno sottoporsi ai tamponi di negativizzazione. Complessivamente i casi diagnosticati da inizio contagio sono 988, di cui 52 residenti fuori provincia, 445 a Ravenna, 128 a Faenza, 70 a Cervia, 67 a Lugo, 61 a Russi, 29 ad Alfonsine, 33 a Bagnacavallo, 22 a Castelbolognese, otto a Conselice, 11 a Massa Lombarda, tre a Sant’Agata sul Santerno, 16 a Cotignola, otto a Riolo Terme, 21 a Fusignano, sei a Solarolo, 11 a Brisighella e due a Casola Valsenio.

Prosegue anche in Emilia-Romagna “la fase di esaurimento dei contagi” da covid-19, come afferma il commissario Sergio Venturi durante la diretta Facebook di questo pomeriggio. Oggi sono 290 i malati da coronavirus in meno in regione, con un totale che scende a 8.391 casi attivi.

Sono 362 in più invece i guariti, che nel complesso ammontano a 14.251 persone. Il differenziale sale cosi’ a 5.860, “il più alto in Italia”, ci tiene a sottolineare Venturi.

Sono però altri 32 i decessi registrati oggi (in totale 3.737 dall’inizio dell’epidemia). “Sono comunque troppi”, afferma il commissario, anche se “rappresentano una malattia sviluppata nelle settimane scorse, quando l’epidemia era ancora robusta e avevamo ancora molte persone in terapia intensiva”.

I decessi riguardano cinque persone residenti a Piacenza, cinque a Parma, tre a Reggio Emilia, cinque a Modena, 11 a Bologna, nessuno nell’imolese e neanche a Ferrara, uno a Ravenna, uno in provincia di Forlì-Cesena e uno a Rimini.

Nel complesso oggi in Emilia-Romagna si registrano 104 casi positivi in più, a fronte di 5.486 tamponi. Ovvero “meno di un positivo ogni 50 tamponi”, sottolinea Venturi.

Continuano a calare i ricoveri, sia in terapia intensiva (176 persone, 15 in meno) sia negli altri reparti covid (101 in meno), così come scende anche il numero delle persone in isolamento a casa senza sintomi o con sintomi lievi (sono 5.728, 149 in meno rispetto a ieri). Ridotti di conseguenza anche i posti letto covid, che ad oggi sono 3.993: 3.602 ordinari (46 meno di ieri) e 391 di terapia intensiva (15 in meno). (Dire)