“Perché quanto stiamo vivendo con questa pandemia ci renda davvero migliori, più disponibili gli uni verso gli altri, servono due cose – afferma Flavia Sansoni, che dell’Associazione volontari protezione civile R. C. Mistral non è solo segretaria, ma una delle ‘anime’ -. La prima è che, passata l’emergenza, la gente non si dimentichi di quanto vissuto e dei bisogni delle persone, che invece cresceranno, se l’economia non si rimetterà in moto. Purtroppo è già accaduto con molte emergenze, come i terremoti dell’Aquila o delle Marche. La seconda è che ci sia un maggiore riconoscimento e maggiore attenzione concreta da parte delle istituzioni, specie quelle centrali, verso il mondo del volontariato e il ruolo che ricopre. Ed anche i mass media avranno un ruolo importante per non far calare l’attenzione, su tutti e due gli aspetti che ho citato”.

Parla con determinazione Flavia Sansoni, a nome di Mistral, un’associazione che, con i suoi 26 anni di vita e i suoi oltre 110 volontari, ha le spalle forti, non si è fatta trovare impreparata davanti all’emergenza coronavirus e, sin dall’inizio, si è attivata per fare fronte ai molteplici bisogni delle persone. “Già a fine febbraio sono iniziate le telefonate al nostro numero, attivo 24 ore su 24 – continua Sansoni -. Di fronte ai primi casi di coronavirus e ai primi provvedimenti le persone volevano sapere come comportarsi, oppure esprimevano già le loro paure di essere contagiate. E’ un servizio che ci ha richiesto sempre più impegno, perché le telefonate con il ‘lockdown’ sono aumentate: abbiamo colto tanta solitudine e senso di smarrimento nelle persone, cercando di dar loro sollievo”.

Il sostegno morale, grazie al telefono, è solo una delle attività che impegna ogni giorno i volontari, che in questo periodo si sono prodigati anche in servizi per loro inediti, come la consegna di tablet agli studenti per consentire di seguire le lezioni on line. Ma anche la distribuzione delle mascherine nelle farmacie, il servizio all’ospedale e tante altre forme di vicinanza alle persone tengono tuttora impegnati i volontari.

“Un altro servizio molto importante e che prosegue da 40 giorni consecutivi, è la spesa per le persone – continua Sansoni –. Abbiamo fatto già circa 600 spese, consegnandole a singoli e famiglie in tutto il territorio ravennate.  Ogni giorno alle 13 riceviamo dai servizi sociali l’elenco delle spese e un gruppo di volontari si attiva, con i mezzi di R. C. Mistral, per fare la spesa e poi consegnarla alla persona, naturalmente in tutta sicurezza”. Una sicurezza che viene garantita anche ai volontari, che sono elencati, monitorati (in regione si è a conoscenza del percorso che fanno, dei luoghi dove si fermano), proprio per prevenire e/o evitare il contagio. “Ed anche perché come associazione – precisa Sansoni – dobbiamo essere sempre pronti a intervenire in caso di altre emergenze, come un terremoto ad esempio”.

Flavia Sansoni sottolinea il grande contributo che singoli cittadini e altre realtà, come la Coop, stanno dando alla Rc Mistral per rispondere ai bisogni concreti e quotidiani delle persone. “Quando un padre ci telefona e dice ‘non ho i soldi per il latte e per i pannolini per mia figlia’, non ci tiriamo indietro anche se quella spesa non era prevista. E possiamo farlo anche grazie alle iniziative solidali attuate e condivise dalla Coop e ai continui aiuti, in alimenti o economici e quasi sempre anonimi, che riceviamo da tantissime persone. Ecco, questa solidarietà diffusa, questa disponibilità sono il nostro ‘stipendio’”

Una solidarietà che a Flavia Sansoni richiama un episodio del Vangelo. “Da cattolica praticante mi viene in mente la parabola della vedova che offre per i poveri le poche monete che le restavano. Ecco, noi lo abbiamo sperimentato: c’è chi ha donato anche pochi euro, dando fondo ai propri risparmi. Per questo ringrazio tutti i ravennati, tutti coloro che ci aiutano, assicurando loro che quanto ci vien donato lo utilizzeremo sempre per i bisogni delle persone del nostro territorio”.

Per info: . R. C. Mistral, via Romea Nord 270, Ravenna, tel. 3479202019.