Santa Rita

Una diretta streaming internazionale di 8 ore, con inizio alle 10, visibile in contemporanea su Facebook, YouTube e il sito istituzionale. Così oggi il monastero di Santa Rita, a Cascia, festeggerà un 22 maggio che segnerà la storia, visto che vedrà la prima Festa di Santa Rita in versione virtuale, a causa delle misure restrittive imposte dal coronavirus che consentono la presenza di fedeli in numero prestabilito. Nonostante la pandemia, le monache agostiniane hanno voluto realizzare un’impresa pionieristica, per portare i festeggiamenti a tutti i devoti d’Italia e del mondo, racchiusa nel nome #MaratonaFestaSantaRita.

“La pandemia del coronavirus ci impone dei festeggiamenti diversi dalla normalità – spiega la priora del monastero, suor Maria Rosa Bernardinis -. Ogni anno la festa di santa Rita significa per noi ricevere un abbraccio immenso di fedeli, dall’Italia e dal mondo, che quest’anno sono impossibilitati ad essere a Cascia e a partecipare ai festeggiamenti. I mezzi virtuali ci permettono di raggiungere l’intera famiglia di devoti, per condurli alla festa e sentirci vicini e uniti anche quest’anno. Accogliendo la speciale grazia, che arriva dal cielo, ovunque ci sentiremo presenza viva, tra di noi e con santa Rita. L’accesso in basilica, secondo le norme, ci permette di accogliere un numero molto esiguo di fedeli: per questo invitiamo tutti a restare a casa e ad unirsi a noi, seguendo la festa tramite la nostra maratona in diretta streaming”.

Dalla basilica, Alessia Nicoletti, della Fondazione Santa Rita da Cascia, accompagnerà i fedeli nella diretta streaming, raccontando la giornata attraverso ospiti, collegamenti e testimonianze in diretta.
Si comincia alle 10, con il messaggio di auguri delle monache a tutti i devoti.
Alle 10.30, la messa solenne della Festa di Santa Rita, presieduta da mons. Renato Boccardo, arcivescovo di Spoleto-Norcia, con la Benedizione delle Rose (ore 11.30).
Durante la cerimonia, saranno benedette 45 rose, che saranno poi inviate al presidente della Repubblica Sergio Mattarella (1 rosa), al presidente del Consiglio Giuseppe Conte (1 rosa), ai presidenti delle Regioni d’Italia (20 rose), al presidente della Conferenza episcopale italiana card. Gualtiero Bassetti (1 rosa), ai presidenti delle Conferenze episcopali regionali (16 rose). Una rosa, inoltre, viene consegnata al sindaco di Cascia, mentre le ultime 5 rose, che rappresentano simbolicamente i cinque continenti, saranno inviate a Papa Francesco, “come custode del popolo cristiano nel mondo”. La benedizione, in modo eccezionale, varrà anche per i devoti che da casa alzeranno al cielo le loro rose.

Alle 12 la Supplica a Santa Rita, con la preghiera di affidamento e ringraziamento che chiude la messa solenne.
A chiudere la diretta, dalle 17, la messa per i benefattori del santuario con la Benedizione delle Rose, che sarà eccezionalmente replicata per chi non ha potuto seguirla in mattinata, presieduta da padre Bernardino Pinciaroli, rettore della basilica di Santa Rita. Le celebrazioni avranno un commento anche in lingua inglese.

M.N.
Fonte: Agensir