Immagine di repertorio
Immagine di repertorio

Nella giornata di mercoledì 24 giugno si sono registrati tre nuovi casi di positività in provincia di Ravenna. Si tratta di tre pazienti di sesso maschile, provenienti dall’estero e già in regime di isolamento domiciliare. Uno solo di essi è sintomatico.
Non risultano decessi mentre si registrano tre nuove guarigioni complete.
Sono, infine, un’ottantina le persone in quarantena e sorveglianza attiva in quanto contatti stretti con casi positivi o rientrate in Italia dall’estero. I casi complessivamente diagnosticati da inizio contagio nel ravennate risultano dunque 1.040, confermati alle 12 del 24 giugno, la cui distribuzione per comune risulta la seguente. 57 residenti al di fuori della provincia di Ravenna, 458 Ravenna, 133 Faenza, 81 Cervia, 68 Lugo, 62 Russi, 31 Alfonsine, 40 Bagnacavallo, 23 Castelbolognese, 8 Conselice, 12 Massa Lombarda, 4 Sant’Agata sul Santerno, 16 Cotignola, 8 Riolo Terme, 21 Fusignano, 6 Solarolo, 11 Brisighella, 2 Casola Valsenio
1 Bagnara.

Tornano ad impennarsi i casi di coronavirus in Emilia-Romagna: mercoledì 24 si sono registrati 44 nuovi positivi in piu’ rispetto al giorno precedente, di cui 11 con sintomi. E altri nove decessi. I nuovi casi sono emersi grazie ai 6.012 tamponi effettuati nelle ultime ore, a cui si aggiungono altri 1.156 test sierologici. Le nuove guarigioni sono poco di piu’, 50, per un totale di 22.985, l’81% dei contagiati da inizio crisi. Continuano a calare, sia pure di poco, i casi attivi, e cioe’ il numero di malati effettivi, che sono 1.074 (-15 rispetto a martedì). Le persone in isolamento a casa sono complessivamente 945, -11 rispetto a martedì, quasi l’88% di quelle malate. I pazienti in terapia intensiva rimangono ormai da diversi giorni 12, quelli ricoverati negli altri reparti Covid sono scesi a 117 (-4). I nove nuovi decessi, tre uomini e sei donne, riguardano una persona residente in provincia di Parma, una in provincia di Reggio Emilia, cinque in provincia di Bologna, due in provincia di Rimini. Complessivamente, in Emilia-Romagna i decessi sono arrivati a quota 4.245.