Ragazzi e animatori a un Grest di San Simone e Giuda
Ragazzi e animatori a un Grest di San Simone e Giuda

è già tutto esaurito il primo turno del Grest a San Simone e Giuda, che partirà lunedì 22 giugno. Seguiranno altri due turni, fino al 31 luglio (per iscrizioni, anche a più turni telefonare allo 0544 470345).
D’altra parte, a San Simone e Giuda gli spazi all’aperto non mancano e tanti sono i genitori che richiedono questo tipo di servizio estivo per i figli. Saranno 146 i ragazzi (il massimo consentito, nel rispetto delle norme anti-Covid) che dal 22 giugno, per due settimane, si ritroveranno dal lunedì al venerdì, dalle 8 alle 16.30. E con loro un nutrito gruppo di animatori. I ragazzi saranno divisi per fasce di età: I e II elementare, III e IV elementare, V elementare e I media, II e III media.


“Il Grest sarà ambientato nel mondo dei supereroi – dice don Mino Gritti, responsabile dell’oratorio salesiano –. Sono loro, in base alla storia che proporremo, che dovranno sconfiggere il virus, ma si capirà che il virus più pericoloso è quello dell’odio. A quel punto emergerà la figura di Gesù e i ragazzi capiranno che è Lui che ci aiuta a sconfiggere le nostre paure, persino quella della morte, e a costruire un mondo fondato sul rispetto degli altri, sulla fraternità”.
Non ci saranno problemi, al Grest di San Simone, per fare i giochi nel rispetto delle distanze, perché sono ben 140 i giochi che gli animatori di Sansi hanno individuato e che si possono fare evitando i contatti fra i ragazzi. Ma l’oratorio di Sansi è già aperto anche per i giovani e lo resterà per tutta l’estate.
“In questi giorni ne abbiamo una sessantina – conclude don Gritti – da varie zone della città. Noi sacerdoti e un paio di educatori li seguiamo, li facciamo giocare in sicurezza. E lo faremo anche per tutto il mese di agosto, non chiuderemo mai”.