Il rugbista Mata Maxime Esuite Mbanda
Il rugbista Mata Maxime Esuite Mbanda

Tra i cavalieri al merito della Repubblica nominati dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella anche alcuni emiliano-romagnoli che si sono distinti durante l’emergenza coronavirus. Fra questi, Giovanni Moresi, autista soccorritore di Piacenza Soccorso 118, Mata Maxime Esuite Mbanda’, giocatore del Zebra Rugby Club e della nazionale italiana, volontario sulle ambulanze per l’Associazione Seirs Croce Gialla di Parma; Monica Bettoni, ex senatrice e sottosegretaria alla Sanità, medico in pensione, che ha deciso di tornare in corsia a Parma; Marco Buono e Yvette Batantu Yanzege della Croce Rossa Riccione che hanno risposto all’appello della Lombardia che chiedeva aiuto a medici e personale con ambulanze.

“A questi nostri concittadini dico grazie a nome di tutta la comunità regionale”, scrive in un nota il presidente dell’Emilia-Romagna Stefano Bonaccini. “Il loro impegno- prosegue- è stato straordinario, a dimostrazione di una sensibilità e di una forza personali encomiabile. Ma rappresenta bene anche il grande senso di responsabilità col quale gli emiliano-romagnoli hanno affrontato la fase più dura dell’emergenza sanitaria, così come la professionalità e l’abnegazione del personale sociosanitario, dei volontari di protezione civile, delle forze dell’ordine, delle polizie locali, dei vigili del fuoco, del Terzo settore e di tutti coloro, lavoratrici e lavoratori, che hanno continuato a ogni giorno a tenere aperti settori vitali per la quotidianità di tutti noi”. E, conclude Bonaccini, “grazie al presidente Mattarella che ancora una volta ha colto quanto siamo capaci di fare insieme, qui e nel Paese. Una unità di intenti ancor più necessaria adesso che si tratta di ricostruire, senza lasciare indietro nessuno“.