C’è tempo fino a lunedì per aderire al progetto, ideato dal Comune, ‘Oasi 31-Spazi e contesti educativi per i minori da tre a 13 anni per giocare nell’estate ai tempi del Covid 19′. L’obiettivo, spiega l’amministrazione, è “offrire luoghi sicuri, adeguati allo svolgimento di attività ed esperienze condivise di gioco, movimento e socialità, riunendo tutte le realtà pubbliche e private che organizzeranno l’accoglienza estiva di bambini e ragazzi”.

Tutti i soggetti possono partecipare all’avviso, che è “finalizzato alla rilevazione e alla mappature di tutti i servizi estivi che potranno arricchire l’offerta ludico-ricreativa nel territorio”. Il Comune, inoltre, sta mappando “gli spazi e i luoghi idealmente destinabili allo svolgimento di servizi ricreativi”, per valutarne “la concessione in uso gratuito ad associazioni, enti del Terzo settore o altri soggetti interessati”.

L’amministrazione precisa poi che “i gestori di Centri ricreativi estivi che hanno già partecipato al bando del ‘Progetto per la conciliazione vita-lavoro’ verranno considerati già aderenti al progetto comunale e non devono presentare ulteriori candidature, salvo l’adeguamento del progetto presentato alle disposizioni di sicurezza e contenimento del contagio che verranno emanate”.

Il modulo per partecipare alle manifestazioni di interesse è disponibile al link: bit.ly/36VBI2o, e la domanda dovrà essere inviata a oasi31@comune.ra.it. Eventuali informazioni o richieste di chiarimenti vanno inviate allo stesso indirizzo e-mail, oppure telefonando ai numeri: 0544-482404, 0544-482205 e 0544-482600 oggi dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 17 e domani dalle 9 alle 13.